rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

Uno spray nasale contro la depressione nel disturbo bipolare: lo studio della "d'Annunzio"

La psichiatria dell’università “d’Annunzio” ha coordinato una ricerca per i nuovi trattamenti antidepressivi

Uno spray nasale con proprietà allucinogeno-psichedeliche in grado di trattare efficacemente e in sicurezza i sintomi depressivi nel contesto del disturbo bipolare: è quanto emerge da un importante studio italiano coordinato dalla cattedra di psichiatria dell’università degli studi “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara, diretta da Giovanni Martinotti, e pubblicato sulla rivista internazionale “Bipolar Disorders”.

Lo studio clinico, coordinato dalla “d’Annunzio” e che ha visto coinvolti altri 20 centri di cura a livello nazionale, ha indagato l’efficacia e la sicurezza di “Esketamina spray nasale” in pazienti affetti da disturbo bipolare, mostrando "un' azione rapida ed efficace nel trattamento sia dei sintomi depressivi che di quelli ansiosi, in assenza di rischi per la salute e di effetti collaterali gravi. Il nuovo farmaco - fa sapere l'università - agisce con un meccanismo rapido e innovativo, diverso dai precedenti farmaci antidepressivi e dagli stabilizzatori del tono dell’umore, normalmente utilizzati nella pratica clinica del disturbo bipolare. È un farmaco attualmente approvato per il trattamento delle depressioni resistenti, in cui cioè non si verifica la remissione dei sintomi depressivi nonostante le cure convenzionali, ma che non era ancora stato studiato nel disturbo bipolare".

“Il disturbo bipolare - spiega Giovanni Martinotti, direttore di psichiatria della università d’Annunzio - rappresenta una condizione estremamente diffusa, caratterizzato da episodi di alterazione del tono dell’umore, sia in senso depressivo che espansivo (eccitamento), che causa ogni giorno sofferenza e difficoltà nella vita di molte persone.

Gli episodi depressivi caratterizzano la maggior parte delle fasi di malattia nel disturbo bipolare: esistono pochi trattamenti approvati, spesso inefficaci e in taluni casi scarsamente tollerati, come avviene ad esempio con gli antidepressivi classici, che aumentano il rischio di indurre fasi di eccitamento. Nello studio condotto dal nostro gruppo di ricerca, Esketamina Spray Nasale, la cui efficacia nella depressione resistente è già ampiamente consolidata, si è dimostrata una valida opzione terapeutica anche nel contesto della depressione bipolare, con tassi di risposta al trattamento a 3 mesi del 68% e di remissione dall’episodio depressivo del 48.5%. In aggiunta, il farmaco non ha mostrato rischi significativi in termini di potenziali effetti collaterali a seguito della somministrazione, mostrandosi essenzialmente ben tollerato".

Dati incoraggianti che aprono la strada ad un nuovo e potente ausilio terapeutico per le persone che soffrono di depressione bipolare e non rispondono ai trattamenti convenzionali.

"Esketamina - annuncia  Martinotti - è un farmaco di recente approvazione che, grazie alla preziosa collaborazione tra l’università e la Asl Lanciano Vasto Chieti, è stato implementato rapidamente tra i trattamenti erogabili per la depressione. Attualmente è disponibile in fascia H territoriale ad uso ospedaliero e nel nostro territorio viene erogato sotto stretto controllo medico presso un servizio ambulatoriale specifico dell'ospedale di Chieti, l’ambulatorio 'depressione resistente', nato dalla collaborazione tra università e Asl. Ringrazio anche per questo - conclude il professore - il servizio di farmacia aziendale della Asl, in particolare la dottoressa Letizia Di Fabio, e il dottor Pierluigi Galassi del servizio provveditorato per la preziosa collaborazione nell’accesso anticipato al farmaco". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno spray nasale contro la depressione nel disturbo bipolare: lo studio della "d'Annunzio"

ChietiToday è in caricamento