menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La scala mobile non riapre per ora: Chieti rischia la paralisi

Lo scorso 20 marzo il collegamento tra il terminal e il centro cittadino era stata chiuso per l'emergenza coronavirus. Fermi anche i lavori per l'attivazione del tunnel a largo Barbella

La scala mobile non riapre. Dopo l’annuncio di chiusura da parte di Teateservizi, dello scorso 20 marzo che annunciava la chiusura del collegamento tra il terminal bus di via Gran Sasso e via Asinio Herio per far fronte all'emergenza coronavirus, nessuna comunicazione ulteriore è arrivata alla cittadinanza. 

L’assessore Di Felice contattato tramite l’ufficio stampa del Comune fa sapere che "la scala mobile per ora non verrà riaperta. L’Ufficio - fa sapere Di Felice - sta lavorando per appaltare i lavori di rifacimento della scala mobile che verrà smantellata per lasciare posto a un nuovo impianto di risalita”.

Si è chiuso lo scorso 31 gennaio, infatti,  il bando pubblicato dal Comune per affidare il maxi appalto da oltre 4 milioni di euro che prevede anche la realizzazione di cento posti auto in più per il centro storico.

La città però al momento rischia di rimanere paralizzata visto che sono fermi i lavori di completamento del tunnel che collega il terminal a Largo Barbella (manca la tettoia da costruire all’ingresso della galleria) che sarebbe dovuto entrare in funzione lo scorso febbraio. L’opera è iniziata nel 2009.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento