rotate-mobile
Attualità Gissi

"Il Punto di primo intervento riapra anche di notte": il Tar dà ragione al Comune di Gissi

Accolta l'istanza cautelare del sindaco Chieffo contro la chiusura notturna del Ppi e udienza fissata all'8 settembre. Il Pd Chieti: "Bocciata la sanità senza programmazione della destra abruzzese"

“Il Punto di primo intervento dell'ospedale di Gissi deve tornare h24”. Lo ha disposto il tribunale amministrativo regionale che ha accolto l'istanza cautelare presentata dal sindaco Agostino Chieffo.

Il Tar ha accolto la richiesta di tutela monocratica e ha fissato la trattazione collegiale in camera di consiglio per il prossimo 8 settembre.

“La magistratura ha certificato l'illegittimità dell'operato della Asl e del centrodestra relativamente alla chiusura notturna del Pta di Gissi – commentano il segretario provinciale del Pd Chieti, Leo Marongiu, e quello di Gissi, Nicola Raducci - È la seconda volta in pochi anni che la Asl è soccombente nella zona del vastese. L'opera di smantellamento della sanità nel medio ed alto Vastese ad opera di Marsilio e della Verì è stata, per ora, scongiurata”.

“L'arroganza della destra abruzzese che si muove senza atti di programmazione sanitaria – continuano Marongiu e Raducci - è stata bocciata ed ha costretto i sindaci alla mobilitazione ed a ricorrere a vie legali per fermare la spoliazione della sanità territoriale e dove non c'è confronto arrivano i ricorsi per bloccare la distruzione del sistema dell'emergenza urgenza voluto dal centrosinistra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Punto di primo intervento riapra anche di notte": il Tar dà ragione al Comune di Gissi

ChietiToday è in caricamento