rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Attualità Pollutri

A Pollutri la consegna delle borse di studio agli studenti meritevoli: il ricordo del professor Giancarlo Galassi

Oltre alle quattro borse di studio istituite dall'amministrazione comunale, ne è stata assegnata una in memoria del professor Giancarlo Galassi

Si è svolta mercoledì 27 dicembre nella sala consiliare del Comune di Pollutri la consueta cerimonia di consegna delle borse di studio agli studenti meritevoli che hanno conseguito il diploma nella scuola secondaria di I° e di II° grado nel corso dell'anno scolastico 2022/2023.

Oltre alle quattro borse di studio istituite dall'amministrazione comunale, ne è stata assegnata una in memoria del professor Giancarlo Galassi, finanziata dalla moglie Virginia Vitali.

"Anche quest'anno l'amministrazione vuole premiare gli studenti che si sono distinti nel corso dell'ultimo anno scolastico ottenendo i migliori risultati. A voi ragazzi voglio fare i miei complimenti per i risultati ottenuti e ricordare che le borse di studio che riceverete oggi sono sì un aiuto economico, ma devono essere soprattutto uno stimolo a fare sempre meglio per raggiungere gli obiettivi che vi siete prefissati", così il vicesindaco Luigi Gizzarelli, che ha ringraziato la prof.ssa Vitali per continuare a donare una borsa di studio in memoria del compianto marito Giancarlo Galassi, originario di Bagnacavallo (Ravenna) e cittadino onorario di Pollutri.

La borsa di studio intitolata aGalassi è stata assegnata a Federica Desiati (diplomata con 100 e lode), le altre due previste per i diplomati della scuola secondaria di II° grado sono andate a Mariangela Di Pietro (100 e lode) e a Valeria Gualtieri (100).

Le borse di studio per gli studenti della scuola secondaria di I° grado "Dante Alighieri" sono state attribuite a Azzurra Barbaro e a Angelo Michele Vincenti, entrambi promossi con 10 e lode.

"La mia intenzione nell'istituire questa borsa di studio è stata quella di onorarlo e di ricordarlo una volta all'anno in una cerimonia laica -  ha spiegato la professoressa Vitali nel suo intervento - al tempo stesso, seguendo le indicazioni di Hegel, al quale abbiamo dedicato anni di studio, ho considerato che ciascun essere umano ambisce, nella sua attività, ad essere 'riconosciuto'. Quindi la borsa di studio, per chi la riceve, costituisce un 'riconoscimento', che accompagnerà la persona suddetta per tutto l'iter della sua vita. Inoltre l'assegnazione di una borsa di studio si può intendere che si inserisca in un ambito più ampio: quello del diritto alla felicità".

Presenti alla consegna delle borse di studio l'ex segretario comunale Carmine Graziani, il parroco don Gianni Di Felice, per la scuola secondaria di I° grado la docente Erica Di Virgilio, l'assessore Antonio Di Martino e il consigliere Domenico Gizzarelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Pollutri la consegna delle borse di studio agli studenti meritevoli: il ricordo del professor Giancarlo Galassi

ChietiToday è in caricamento