Sabato, 19 Giugno 2021
Attualità

Aree comunali da trasformare in parchi verdi, l'amministrazione chiarisce: "Già avviata una ricognizione"

Gli assessori Zappalorto e Rispoli replicano agli ordini del giorno della Lega e chiedono perché gli esponenti di centrodestra non se ne siano occupati quando erano al governo della città

L'assessora al Verde pubblico Zappalorto

"L'amministrazione ha già avviato una ricognizione delle aree in disuso per ampliare i parchi della città". Così gli assessori al Verde pubblico, Chiara Zappalorto, e ai Lavori pubblici, Stefano Rispoli, rispondono agli ordini del giorno presentati dal gruppo consiliare della Lega sull'acquisizione di aree comunali.

I due amministratori controbattono al gruppo consiliare e, in particolare, al capogruppo Mario Colantonio, accusandolo di avanzare proposte "che la passata giunta, di cui lui era parte, ha ignorato o, addirittura non ha portato avanti, come capita con i due terreni di Piana Vincolato e Filippone che oggi ci chiede di ottenere dalla Provincia".

"In verità - dicono Zappalorto e Rispoli - la nostra amministrazione ha avviato già da tempo con la Provincia un confronto su possibili sinergie e anche sul futuro di terreni, edifici e spazi cittadini, nonché sulle procedure avviate e non concluse fra i due enti, cosa di cui ci sembra la Lega parli, riferendosi ai terreni che ci chiede di acquisire per farne parchi".

"Ci preme capire, però - aggiungono - visto che tale acquisizione ha una storia, perché non sia stata fatta da chi ci ha preceduto e che ha avuto ben dieci anni di tempo per agire e lo si chieda con insistenza a noi che siamo al governo da ottobre. Quanto ai parchi, stiamo facendo una ricognizione dei terreni comunali in disuso, alcuni dei quali saranno parte di un progetto europeo a cui il Comune ha aderito per renderli fruibili e rivitalizzarli e di cui daremo al più presto tutti i dettagli”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aree comunali da trasformare in parchi verdi, l'amministrazione chiarisce: "Già avviata una ricognizione"

ChietiToday è in caricamento