Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

È nata la nuova biblioteca Bonincontro: sugli scaffali 8mila volumi donati dalla poetessa teatina

Il sindaco Ferrara è stato il primo utente e ha donato un libro sulla storia di Chieti, di Raffaele Bigi

Il primo utente della biblioteca è stato, non a caso, il primo cittadino Diego Ferrara. E da ieri, finalmente, la biblioteca Bonincontro è operativa nei locali del centro aggregativo di piazza San Pio X, al Villaggio Celdit. A gestirla la partecipata Chieti Solidale.

Il sindaco ha regalato alla struttura il volume “Chieti, Passato, presente e… futuro” di Raffaele Bigi, che andrà ad arricchire l'offerta dei circa 8mila volumi lasciati in eredità al Comune dalla poetessa teatina Marilia Bonincontro, scomparsa nel 2019. 

L'inaugurazione si è svolta in parte in presenza, nei locali della nuova biblioteca, in parte da remoto, per consentire la partecipazione di autorità ed esponenti delle realtà culturali teatine.

All’evento hanno partecipato il sindaco Diego Ferrara, il vicesindaco e assessore alla Cultura Paolo De Cesare, gli assessori all’Innovazione Sociale e Istruzione Mara Maretti e Teresa Giammarino e le consigliere comunali Barbara Di Roberto, Nunzia Castelli e Valentina De Luca, insieme agli operatori e i ragazzi coinvolti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È nata la nuova biblioteca Bonincontro: sugli scaffali 8mila volumi donati dalla poetessa teatina

ChietiToday è in caricamento