Attualità

"Carenza organica nelle carceri abruzzesi", la protesta della polizia penitenziaria

Le sigle sindacali hanno protestato dinanzi alla sede della Regione. Chiedono assunzioni

Carenza organica nella polizia penitenziaria abruzzese. Mercoledì scorso si è svolta la protesta dinanzi la sede della Regione a L'Aquila delle sigle sindacali Sappe, Osapp, Uil Pa, Uspp, Fns Cisl, Fsa Cnpp e Fp Cgil.

Al centro della protesta della protesta ancora una volta la "carenza atavica di personale nelle strutture carcerarie abruzzesi".

“La situazione è ormai seria e critica - protestano i sindacati - negli istituti penitenziari abruzzesi vi è una carenza organica di 250 poliziotti.Carichi eccessivi di lavoro, prestazioni obbligatorie di straordinario, continui richiami in servizio, cumuli di ferie, vittime di aggressioni, eccetera, sono le denunce che hanno fatto pervenire con un atto al governatore Marsilio, prefettura dell’Aquila, ministero della Giustizia, gruppi parlamentari di Senato e Camera, Dipartimento amministrazione penitenziaria affinchè vi siano politiche di assunzioni ed adeguate assegnazioni di personale nel distretto Abruzzese".

Le sigle sindacali auspicano "considerevoli e sensibili interessamenti, nell’interesse collettivo, prima che sia troppo tardi,  perchè potrebbe ulteriormente compromettersi l’ordine, la sicurezza all’interno delle carceri nonché l’incolumità psico-fisica degli addetti ai lavori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Carenza organica nelle carceri abruzzesi", la protesta della polizia penitenziaria

ChietiToday è in caricamento