rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Attualità

Si candidano in 48 per sostituire i direttori generali Asl in scadenza

Sono iniziati i colloqui degli aspiranti manager: oggi tocca anche a Thomas Schael che punta alla riconferma alla guida della Asl teatina

Sono 48 gli aspiranti direttori generali delle Asl abruzzesi, incarichi ormai in scadenza per quanto riguarda le aziende di Chieti, Pescara e Teramo.

Dirigenti, direttori amministrativi o sanitari oppure manager di aziende sanitarie di altre città d'Italia che provano ad insediare la corsa dei dg “decaduti”, i quali puntano invece alla riconferma.

L'incarico di Thomas Schael, manager della Asl teatina, terminerà il prossimo 12 settembre; quelli dei direttori generali delle Asl di Pescara e Teramo, rispettivamente Vincenzo Ciamponi e Maurizio Di Giosia, sono scaduti a luglio.

Ieri, nella sede pescarese del consiglio regionale in piazza Unione, sono iniziati i colloqui individuali (termineranno oggi) dei candidati da parte della commissione nominata con decreto del presidente della giunta regionale Marco Marsilio, che ha già esaminato titoli e curricula degli aspiranti dg.

Sembra che in molti non si siano presentati. Del resto i candidati sono iscritti nell'elenco nazionale dei soggetti idonei alla nomina, pubblicato a maggio sul sito del ministero della Salute, e possono essere in lizza anche per altri incarichi in tutta la penisola.

Oggi è in programma il colloquio di Schael, che punta alla riconferma come direttore generale a Chieti. Al termine la commissione individuerà una rosa di candidati che sarà sottoposta al presidente Marsilio, il quale procederà alle nomine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si candidano in 48 per sostituire i direttori generali Asl in scadenza

ChietiToday è in caricamento