rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Sport

Pugilato, il vastese Stefano Ramundo vince il match contro Calì

Il pugile vastese conserva l'imbattibilità e guadagna posizioni nel ranking nazionale. Ora l'obiettivo è il titolo italiano dei pesi welter

La riunione pre natalizia organizzata dalla Asd Crea Boxe ha fornito importanti indicazioni sul futuro di Stefano Ramundo, giovane pugile professionista chiamato ad affrontare il suo quarto impegno agonistico nella categoria dei pesi welter. Nel match clou che si è tenuto al Palazzetto dello Sport di Lanciano, l'atleta originario di Vasto si è imposto con merito su un ostico Lorenzo Calì al termine di sei rounds dominati con acume tattico ed evidente predominio.

Una vittoria ai punti  nonostante le perplessità della vigilia legate alla maggiore esperienza dell'avversario di turno. Inizialmente l'incontro doveva disputarsi con Valerio Mazzulla, costretto al forfait causa infortunio in allenamento e di conseguenza la strategia di preparazione è stata del tutto stravolta negli ultimi giorni.

Ramundo ha sempre avuto sotto tiro il suo antagonista, abile nei repentini cambi di direzione nel vano tentativo di disorientarlo, ma alla fine il pugile di casa è riuscito in più di un'occasione a sferrare ganci e montanti decisivi. Grazie a questa affermazione, l'atleta allenato dal maestro Umberto Di Felice si avvicina nella top ten nazionale. L'obbiettivo resta la sfida al titolo italiano, programmato entro un paio di anni.

Al termine del programma, la terna arbitrale ha eletto Simone Di Tommaso il miglior pugile della riunione. Presente a bordo ring la presidente regionale Fps Abruzzo/Molise, Mariangela Verna, e le vecchie glorie delle Fiamme Oro Luigi Russolillo, Gianfranco Pacini e Vincenzo Moruzzi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugilato, il vastese Stefano Ramundo vince il match contro Calì

ChietiToday è in caricamento