rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Sport

Il Comune affida la gestione del Palatricalle alla Ssd Città di Chieti

Siglata l'intesa: l’affidamento è fino al 30 giugno 2024. L'assessore Pantalone: “Con la gestione indiretta l’ente potrà essere sollevato dai costi e risparmieremo circa 200 mila euro”

Prosegue l’affidamento degli impianti sportivi da parte del Comune di Chieti alle società con l’obiettivo di alleggerire i costi dell’ente. Nei giorni scorsi si è proceduto all’affidamento diretto e in via temporanea del Palatricalle alla Ssd Città di Chieti Rl: resterà valido fino al 30 giugno 2024.

L’intesa è stata sottoscritta martedì scorso tra l’assessore Manuel Pantalone e Fabio La Valle, presidente della squadra di calcio a 5, alla presenza dei consiglieri Silvia Di Pasquale e Vincenzo Ginefra. 

“L'affidamento risponde all’esigenza dell'amministrazione di erogare servizi aperti ed efficienti pur nella necessità di farli coesistere con i rigidi parametri previsti dalla procedura di dissesto – ha dichiarato l’assessore allo Sport Manuel Pantalone – . A causa di questa situazione puntiamo a una gestione indiretta per tutti i nostri 18 impianti sportivi comunali, al fine di attivare un processo virtuoso che abbiamo voluto da subito, perché ci porterà a un sostanziale risparmio e alla piena fruibilità dei servizi destinati agli sportivi della nostra città”. Con l’affidamento del Palatricalle, il Comune riuscirà a quantificare un risparmio di circa 200 mila euro rispetto allo scorso anno e al periodo post Covid. 

“Per riuscire nell’intento ci siamo confrontati con tutte le associazioni di settore, anticipando che avremmo proceduto con un affidamento temporaneo che consentirà di salvaguardare il funzionamento della struttura e lo svolgimento di tutti i campionati previsti. Lo scopo della concessione – dice ancora Pantalone -  prevede l’utilizzo delle strutture dell’impianto e delle attrezzature per le finalità sportive e sociali che la società sportiva concessionaria persegue, specie quelle formative di base, amatoriale e agonistica. Le attività promosse dall’affidamento devono essere ispirate al massimo della partecipazione e determinare così un’adeguata produttività sociale dell’impianto, con particolare attenzione al settore giovanile, sviluppando il settore femminile e promuovendo contatti con la scuola per i giochi della gioventù. La gestione dell’impianto non potrà essere effettuata per scopo diverso ed è comunque escluso qualsiasi scopo di lucro. La figura di riferimento è un atto di concessione amministrativa e, pertanto, il rapporto non è soggetto alle norme sull’indennità per la perdita dell’avviamento commerciale, in caso di revoca della concessione stessa”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune affida la gestione del Palatricalle alla Ssd Città di Chieti

ChietiToday è in caricamento