menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rio 2016, è già medaglia per Nicolai: con Lupo vola alla finale del beach volley

Battuti i russi in semifinale, nella notte fra giovedì e venerdì l’ortonese e il compagno di squadra si contenderanno il gradino più alto del podio con i favoriti brasiliani Alison e Bruno Schmidt, attuali campioni del mondo

Alla fine sarà medaglia. Se d’oro o d’argento si saprà nella notte fra giovedì (18 agosto) e venerdì (19 agosto), quando l’ortonese Paolo Nicolai e il compagno di squadra Daniele Lupo si contenderanno il gradino più alto del podio con i favoriti brasiliani Alison e Bruno Schmidt, attuali campioni del mondo. 

Il sogno per metà abruzzese è arrivato questa mattina all’alba, vissuto in diretta dai molti temerari che hanno puntato la sveglia per tifare il 28enne nato a Ortona e cresciuto nell’Impavida per poi passare al beach volley. E si è ripetuto il copione degli Europei di giugno, con i russi Semenov e Krasilnikov battuti per 2 a 1, sebbene gli azzurri non siano partiti nel primo set con la consueta energia. 

La medaglia, a questo punto, è assicurata. Ma al di là di quel che sarà il risultato, Nicolai e Lupo hanno davvero scritto la storia del beach volley italiano che mai, nella sua storia, aveva conquistato un podio alle Olimpiadi, accontentandosi al massimo del quinto posto. C’è da giurare che venerdì mattina, alle 5 italiane, saranno tantissimi gli appassionati a tifare per la 24esima medaglia azzurra, che tornerà in Abruzzo 12 anni dopo quella d’argento conquistata dalla teatina Fabrizia D’Ottavio alle olimpiadi di Atene per la ginnastica ritmica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento