Sport Lanciano

Novara Lanciano 1-1 | La Virtus si salva e resta in Serie B

Festa grande a Lanciano: la Virtus pareggia a Novara e si salva. Al Silvio Piola finisce 1-1, con i goal di Falcinelli e Rubino. La gara, valida per l'ultima giornata di ritorno della Serie B, è stata emozionante e giocata a viso aperto dai frentani

Festa grande a Lanciano: la Virtus pareggia a Novara e si salva. Al Silvio Piola finisce 1-1. La gara, valida per l'ultima giornata di ritorno della Serie B, è stata emozionante e giocata a viso aperto dagli abruzzesi, come d'altronde avevano promesso gli stessi calciatori sin dall'inizio. Anche i tifosi hanno fatto la propria parte, riversandosi in massa in Piemonte (ben 400 i supporters frentani) con tutto il loro calore. 

LE FORMAZIONI - Mister Aglietti lascia in panchina diversi titolari per farli rifiatare, anche in vista degli eventuali play off (che infatti si disputeranno contro l'Empoli). Al loro posto in porta viene schierato Montipò e in attacco Libertazzi. Seferovic, che Carmine Gautieri voleva in rossonero, si è invece infortunato in allenamento e quindi non scende in campo.  Sul fronte virtussino, Di Cecco sostitusce Mammarella, mentre a centrocampo si rivede Vastola.

IL MATCH - Subito aggressivo il Novara, che al 2' si fa sotto con Motta: quest'ultimo mette al centro per Rubino, che da ottima posizione non impatta la sfera. Passano dieci minuti e arriva il vantaggio lancianese: su cross basso di Piccolo da destra, Diego Falcinelli la butta dentro di tacco. Straordinario!

Al 15' Piccolo è di nuovo protagonista grazie a una gran botta di sinistro che Alhassan spedisce sulla traversa. Non solo: al 24' l'ex granata serve Di Cecco in area, ma il pallone viene mancato di un soffio. I padroni di casa sfiorano l'1-1 al 26′ con Motta, ma Leali è bravo a ribattere di piede.

IL PAREGGIO - Al 10' della ripresa la situazione torna in parità: Motta al volo si libera sulla corsia di sinistra e confeziona un ottimo assist per Rubino, che trova il tempo per superare Aquilanti e Amenta mettendo la palla di testa alle spalle di Leali. La squadra di Aglietti non fa sconti ai ragazzi del Gaucho, e come biasimarla visto che il sogno Serie A è a un passo.

Ci pensa però il Lanciano a impegnare i guantoni di Montipò in due distinte occasioni: al 13' con un sinistro preciso e potente di Vastola e al 18' con un missile di D'Aversa dalla distanza. Al triplice fischio finale la gioia può finalmente esplodere: la Virtus resta nel campionato cadetto, ed è un risultato storico per la società. Una stagione da incorniciare: vivissimi complimenti al mister e ai suoi eccezionali condottieri.

NOVARA (4-3-3): Montipò; Ghiringhelli, Lisuzzo, Bastrini, Alhassan; Fernandes, Faragò, Parravicini; Libertazzi, Rubino, Motta. All: Aglietti

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Leali; Almici, Aquilanti, Amenta, Di Cecco; Vastola, D’Aversa, Volpe; Piccolo, Falcinelli, Turchi. All: Gautieri

RETI: Falcinelli 12' pt, Rubino 10' st 

ARBITRO: Sig. Nasca della Sezione di Bari

ASSISTENTI: Vicinanza e Del Giovane 

QUARTO UOMO: Brasi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara Lanciano 1-1 | La Virtus si salva e resta in Serie B

ChietiToday è in caricamento