Sport

Rio 2016, l'ortonese Nicolai scrive la storia del beach volley azzurro

Insieme al compagno di squadra Daniele Lupo, ha conquistato la semifinale battendo i russi Liamin e Barsuk: è la prima volta che il beach volley italiano arriva così avanti in una competizione olimpica

L’ortonese Paolo Nicolai segna la storia azzurra alle Olimpiadi di Rio. Questa notte, insieme al compagno di squadra Daniele Lupo, ha conquistato la semifinale battendo i russi Liamin e Barsuk 2-1. E’ la prima volta che il beach volley italiano arriva così avanti in una competizione olimpica. 

E i due si preparano a tenere svegli gli italiani anche questa notte. Tornano in campo, infatti, alle 23 locali, le 4 in Italia, contro gli altri russi Krasilnikov e Semento, già battuti nella finale dei Campionati europei di giugno.

Nicolai, nato a Ortona nel 1988, è stato campione del mondo Under 21 nel 2007 nel Beach volley in coppia con Francesco Giontella, ai campionati mondiali tenuti a Modena, finale vinta contro la coppia spagnola Gavira-Fernández. Nel 2008 si è confermato campione, sempre in coppia con Giontella, a Brighton. Campione Italiano assoluto nel 2013, campione d'Europa nel 2014, nello stesso anno medaglia d'oro Grand Slam Shanghai, medaglia d'oro Open Fuzhou, nel 2016 medaglia d'oro all'Open di Sochi e Campione d'Europa.
   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rio 2016, l'ortonese Nicolai scrive la storia del beach volley azzurro

ChietiToday è in caricamento