menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maceratese Chieti: 1-1 i teatini fermano la capolista

I neroverdi confermano l'ottimo stato di forma e conquistano un punto in casa dei marchigiani. Per metà ripresa il Chieti gioca in 10. Di Pietro autogol e poi espulso. Il pareggio è di Broso

Un Chieti cinico e spavaldo torna a casa con un ottimo punto conquistato in terra marchigiana contro la capolista Maceratese. Tantissimi gli episodi del match. Nel finale di primo tempo i padroni di casa passano in vantaggio grazie a una sfortunata autorete di Di Pietro. Subito dopo i neroverdi hanno l’occasione per pareggiare con un penalty ma Esposito si a ipnotizzare da Saitta. Nella ripresa i neroverdi raggiungono il pari grazie a Broso. Passano appena tre minuti e Di Pietro colpisce Bartolini al volto in area. Rigore ed espulsione per il calciatore neroverde. Fortunatamente dal dischetto Kouko spedisce alto.

CRONACA

Il Chieti parte senza timore all’attacco e al 3’ non inquadra per poco la porta con Broso.

All’11’ Orlando chiama al primo intervento Saitta. La Maceratese risponde subito un minuto dopo con un pallonetto di D’Antoni, ben servito da Kouko, sul quale però Placidi non si fa ingannare.

Al 23’ Magi ci prova dalla distanza. Placidi risponde ancora presente.

Al 39’ sono ancora i biancorossi a rendersi pericolosi con una bella azione corale chiusa da un colpo di testa di D’Antoni che sfiora il palo.

VANTAGGIO MACERATESE Al 42’ la capolista passa in vantaggio. Kouko crossa al centro e Di Pietro, nel tentativo di anticipare Ferri Marini, infila la propria porta in tuffo di testa.

Il Chieti ha subito una grandissima occasione per agguantare il pari. Esposito semina scompiglio in area palla al piede e viene atterrato da un difensore. Calcio di Rigore. Dagli undici metri si presenta lo stesso Esposito la cui conclusione, però, viene neutralizzata da Saitta.

SECONDO TEMPO

I padroni iniziano la ripresa all’attacco. Kouko e Ferri Marini nei primi dieci minuti vanno vicini al gol del raddoppio.

 Il Chieti si rende pericoloso al 56’ con un buon contropiede  chiuso con un tiro di Orlando che termina alto sopra la traversa.

PAREGGIO DEL CHIETI  Al 65’ azione insistita dei neroverdi chiusa dalla conclusione vincente di Broso da distanza ravvicinata. E’ 1-1.

Al 70’ succede di tutto. Cross in area di Croce per Bartolini sul quale Di Pietro interviene con un colpo al volto: cartellino rosso per il difensore teatino e calcio di rigore per la Maceratese. Dagli undici metri Kouko spara clamorosamente alto.

Gli uomini di Ronci in inferiorità numerica soffrono nella ripresa. Al 72’ Bartolini riceve palla in buona posizione ma calcia di poco fuori. L’ultima occasione del match è ancora di marca maceratese con Croce che all’80’, da calcio di punizione,  conclude a fil di palo.

TABELLINO

MACERATESE (4-3-3): Saitta; Cordova, Marini, Garaffoni, D’Alessio; De Grazia, Croce, Romano (88’ Belkaid); Kouko, D’Antoni (63’ Villanova), Ferri Marini (63’ Bartolini). (A disp. Fatone, Cervigni, Petti, Perfetti, De Crescenzo, Tortelli). All. Magi

CHIETI: Placidi; Sbardelli, Di Pietro, Sgambato; Giron, Maschio, Prinari (81’ Rapino), Del Grosso; Esposito, Broso (81’ Lorenzoni), Orlando (85’ Navarro). A disp. D’Amico, Ramaj, Perfetti, Navarro, Lagzir, Napoli, Diop). All. Ronci.

Arbitro: Chindemi di Viterbo

Reti: 42’ Di Pietro (aut), 65’ Broso

Note: espulso 68’ Di Pietro

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento