Domenica, 24 Ottobre 2021
Sport Lanciano

Lanciano Juve Stabia 1-1 | Le Vespe pungono ma non fanno troppo male

Per i campani segna Zito, per i frentani Volpe. Plasmati riceve una botta alla coscia sinistra ed è costretto a uscire al 25'. Arbitraggio discutibile: non sanzionati due falli di mano di Figliomeni, non assegnato un rigore a Turchi, espulso Aridità

C'era da vendicare la sconfitta patita per 2-1 all'andata, quando i rossoneri erano stati beffati proprio allo scadere. Alla fine Virtus Lanciano-Juve Stabia, oggi pomeriggio, si è conclusa 1-1. Una partita che, a tratti, i padroni di casa non hanno disputato con la consueta verve, complice anche una direzione di gara a dir poco discutibile. 

IL MATCH - Pronti via, e al 1' i campani si fanno subito sotto con Antonio Zito; la retroguardia frentana è brava a non farsi sorprendere. Al 9' Plasmati cade a terra dopo un colpo a centrocampo e si tocca la coscia sinistra: costretto temporaneamente a uscire dal rettangolo di gioco, soffre in maniera palese per la botta ricevuta. Non a caso Gautieri manda Turchi a scaldarsi. L'avvicendamento tra i due avverrà al 25'.

Al 13' viene assegnato un calcio d'angolo alla Juve Stabia battuto da Caserta: Zito cerca di aprirsi un varco ma viene anticipato da Almici. Due minuti più tardi c'è un'occasionissima per Piccolo: l'attaccante, lanciato da Di Cecco, si invola verso la porta e tira. Il suo sinistro, però, è clamorosamente fuori.

Al 18' Plasmati si dirige lentamente verso Nocchi, ma l'estremo avversario è più lesto e neutralizza l'azione. L'ex vicentino è in evidente difficoltà, tant'è vero che si muove zoppicando. Alla fine, come detto, verrà sostituito. Al 23' punizione per la Virtus: parte Mammarella che passa a Volpe, quest'ultimo "spara" verso la porta stabiese e la sfera viene deviata dalla difesa.

IL VANTAGGIO CAMPANO - Al 29' gli ospiti siglano l'1-0 con Zito che, servito da Caserta, si inserisce all'improvviso e beffa Leali in diagonale. Al 34' Falcinelli tergiversa troppo e Figliomeni gli ruba la palla in scivolata; nulla di fatto dai successivi sviluppi su corner di Mammarella. Ancora Falcinelli ci prova al 42', ma Nocchi blocca a terra senza problemi. Tre minuti dopo sempre il n. 19 frentano calcia un pallonetto, intercettato in area da Figliomeni con un braccio: per l'arbitro, incredibilmente, è tutto a posto.

SECONDO TEMPO - Al 3' della ripresa c'è un assist di Aquilanti in favore di Turchi, ma Ivano Baldanzeddu vanifica l'azione spazzando via il pallone. Niente da fare anche dopo la punizione di Piccolo al 7', respinta dal portiere con i pugni. Figliomeni, intanto, è recidivo: al 13' fa un altro fallo di mano, e Castrignanò anche stavolta lascia proseguire.

Al 14', nel giro di sessanta secondi, è un autentico assedio targato Lanciano: prima Falcinelli si trova solo davanti a Nocchi, con quest'ultimo che spedisce in angolo, poi Minotti tenta la conclusione di testa, infine Di Cecco manca di un soffio il goal del pareggio. Il "bello", tuttavia, deve ancora venire. Ciò che accade al 24', infatti, ha dell'incredibile: Turchi, atterrato in area da Martinelli, si vede negato un rigore sacrosanto. Non solo: Aridità (in panchina) viene espulso per proteste.

IL MERITATO PAREGGIO - E' il 35' quando al terzo fallo di mano, finalmente, Figliomeni viene ammonito, mentre il suo allenatore Braglia (ex Chieti) si becca un rosso diretto. Non solo: poichè l'episodio è avvenuto in area, l'arbitro concede il penalty a Volpe, che trasforma. Meritatissimo 1-1. Nel finale, al 46', viene cacciato anche Scognamiglio. L'incontro, nervoso e pieno di polemiche, termina qui: le Vespe pungono, ma fortunatamente non riescono a fare troppo male.

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Leali; Almici, Amenta, Aquilanti, Mammarella; Di Cecco, Minotti, Volpe; Piccolo (43' st Falcone), Plasmati (26' st Turchi), Falcinelli (40' st Fofana). A disposizione: Aridità, Rosania, Vastola, Paghera. Allenatore: Gautieri.

JUVE STABIA (3-4-3): Nocchi; Martinelli, Figliomeni, Scognamiglio; Balzaneddu, Jidayi, Caserta, Dicuonzo; Acosty (10' st Suciu), Zito (38' st Verdi), Cellini (18' st Bruno). A disposizione: Seculin, Agyei, Improta, Murolo. Allenatore: Braglia.

ARBITRO: Castrignanò della sezione di Roma 2.

RETI: Zito 29' pt, Volpe 35' st (rig)

ESPULSI: Aridità, Braglia, Scognamiglio

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano Juve Stabia 1-1 | Le Vespe pungono ma non fanno troppo male

ChietiToday è in caricamento