Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport Lanciano

Lanciano Brescia 0-2 | Si interrompe la striscia positiva della Virtus

Finisce come all'andata: i rossoneri perdono contro le Rondinelle e dicono addio al nono risultato utile consecutivo. Una doppietta di Corvia spegne tutte le speranze. Espulsi Fofana e l'allenatore avversario Calori

Arrivare a 9 risultati utili consecutivi. Con questo obiettivo il Lanciano scende in campo al Biondi contro il Brescia. C'è oltretutto da riscattare la brutta sconfitta per 2-0 patita all'andata in casa delle Rondinelle. Ma il sogno si interrompe con un altro 2-0, questa volta tra le mura amiche.

Al fischio d'inizio Turchi è fuori dai giochi essendo squalificato, mentre Casadei non può accomodarsi in panchina come al solito perchè in settimana ha subìto un grave infortunio, con la rottura di menisco e crociato, che ha di fatto decretato la conclusione anticipata della sua stagione. Lo sostituisce Aridità. Tra le novità, Minotti torna in regia, Almici e Vastola si collocano sulla destra e Volpe viene schierato a centrocampo.

IL MATCH - Pronti via e il Lanciano ha immediatamente due calci d'angolo a disposizione: al 3' e al 5'. Nulla di fatto ma gli uomini di Guatieri partono bene, tentando di mettere in difficoltà i lombardi. Al 9' si fa vedere Daprelà: Leali neutralizza tranquillamente il pallone. Al 14' tocca a Mammarella: il pescarese affonda sulla sinistra e vede Falcinelli che scatta verso l'interno, ma il risultato non cambia.

Al 32' Vastola crossa a destra ma sbaglia: palla lenta, bloccata senza problemi da Arcari. Passano quattro minuti e Fofana indirizza senza successo la sfera in porta lamentandosi anche per una presunta spinta ai suoi danni da parte di Zambelli. E l'attaccante frentano è ancora protagonista al 39', quando si becca un rosso diretto per una reazione scomposta nei confronti di Daprelà. Le cose si mettono male per il Lanciano, ora rimasto in 10.

Sessanta secondi prima dell'espulsione, Fofana aveva sfruttato un suggerimento di Falcinelli al centro e si era trovato tutto solo davanti ad Arcari: ne era seguito un destro di prima con il miracolo del portiere ospite. Nella ripresa, al 16' Falcinelli ci prova dentro l'area di rigore ma non finalizza. Iniziano a crearsi i presupposti per lo 0-1 dei ragazzi di Calori, che pressano la Virtus con crescente convinzione; la situazione si sblocca con un traversone dalla destra di Rossi per Corvia, che salta e insacca di testa portando in vantaggio gli ospiti. E' il 28'.

La formazione frentana va vicina al pari al 34': Falcinelli protegge il pallone, Di Cecco calcia al volo di rara potenza, Arcari resta immobile e la sfera termina di poco a lato. Al 40', però, il Brescia raddoppia con un destro preciso di Corvia servito da Benalì: i padroni di casa reclamano per una sospetta posizione irregolare, ma l'arbitro convalida. Segue un parapiglia al termine del quale viene cacciato Calori per proteste: interviene addirittura Gautieri per dire che il suo collega non c'entra nulla, ma il direttore di gara è irremovibile. Finisce così: il Brescia sale a 37 punti, la Virtus resta ferma a quota 34 e già dalla trasferta di Vercelli cercherà di riprendere il suo cammino.

VIRTUS LANCIANO (4-3-3) Leali, Almici, Aquilanti, Scrosta, Mammarella, Vastola (65' Paghera), Minotti, Volpe (74' Plasmati), Piccolo, Falcinelli, Fofana. All. Gautieri

BRESCIA (4-5-1) Arcari, Zambelli, De Maio, Caldirola, Daprelà (90' Rosso), Finazzi (69' Mitrovic), Budel, Rossi, Sodinha (82' Benali), Scaglia, Corvia. All. Calori

Serie B Virtus Lanciano-Brescia 0-2 Tabellino cronaca pagelle
RETI: Corvia 28' e 40' st

ESPULSI: Fofana 39' pt, Calori 43' st

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano Brescia 0-2 | Si interrompe la striscia positiva della Virtus

ChietiToday è in caricamento