menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Proverbi d'Abruzzo: "Chi làsse la vìja vjìecchie pè la nòve, sa quèlle che llasse, ma nen za quelle che ttròv"

Più comprensibilmente, "Chi lascia la via vecchia per la nuova, sa quello che lascia, ma non sa quello che trova". Insomma, serve andare cauti nelle decisioni che possono comportare grandi cambiamenti

Dovete prendere una decisione importante che potrebbe modificare completamente la vostra vita, ma non sapete da che parte cominciare? Un aiuto arriva dalla saggezza degli antichi, che hanno tramandato un modo di dire decisamente calzante: "Chi làsse la vìja vjìecchie pè la nòve, sa quèlle che llasse, ma nen za quelle che ttròv". 

Più comprensibilmente, "Chi lascia la via vecchia per la nuova, sa quello che lascia, ma non sa quello che trova". Insomma, serve andare cauti nelle decisioni che possono comportare grandi cambiamenti, perché, mentre si cerca di modificare una situazione, si potrebbe incappare in una persino peggiore. 

Sembrerebbe che la saggezza popolare sia caratterizzata da una punta di pessimisimo e immobilismo, ma non è così. Del resto, i nostri vi ci invitano anche a metterci in gioco e osare, perché "Lu monac'virgugnos'arevè 'nghe la v'saccia svoite".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento