menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine di archivio

immagine di archivio

La Cisl: "Il prossimo anno scolastico in Abruzzo ci saranno 2073 alunni in meno"

Il calo più marcato riguarda la provincia di Chieti. Il segretario Desiati: "È come se a settembre restassero chiuse definitivamente 3 scuole"

Il prossimo anno scolastico vedrà 2073 alunni in meno nelle scuole abruzzesi: è come se a settembre restassero chiuse definitivamente tre scuole. A lanciare l’allarme stavolta è la Cisl scuola che, tramite il segretario generale Davide Desiati, evidenzia anche la disomogeneità della diminuzione degli alunni nelle quattro province.

Il calo più forte, quasi la metà del totale, è proprio in provincia di Chieti con - 47,75%, seguono Teramo con - 28,32%, Pescara a - 18,33%, L’Aquila si ferma invece a -5,60% .

La diminuzione degli alunni si concentra maggiormente nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria, il che rende i dati ancora più preoccupanti poiché riguardano quelle stesse generazioni che nei prossimi anni frequenteranno gli altri ordini e gradi di scuola.

infanzia e primaria-2

Segno meno a Chieti e provincia anche nelle scuole medie e alle superiori, dove la tendenza è inversa nelle altre tre province abruzzesi.

medie e superiori-2

“Il trend della diminuzione – commenta Desiati della Cisl - degli alunni prosegue inesorabilmente in senso negativo da diversi anni. Risultano sempre più urgenti e necessarie tutte quelle politiche per il lavoro, per la famiglia, per il welfare e per la scuola, finalizzate a favorire la costituzione dei nuclei familiari con figli nella nostra regione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento