menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Udc, comincia da Chieti la nuova stagione dei moderati

L'assemblea regionale del partito all'hotel Iacone. De Poli: "Partiamo dall'Abruzzo dove l'Udc, da sempre, è il punto di riferimento del popolo dei moderati"

"In Abruzzo inizia la nuova stagione dei moderati. È' una grande emozione riscontrare, venendo da Roma, che è qui, nei territori, nelle piccole città così come nelle periferie, che la politica vive dei volti di chi si appassiona e si impegna per il bene comune". Lo ha detto il vicesegretario vicario dell'Udc Antonio De Poli, intervenuto ieri all'assemblea regionale del partito che si è svolta a Chieti alla presenza, fra gli altri, del commissario regionale Enrico Di Giuseppantonio, del segretario provinciale di Chieti, Andrea Buracchio ,dei commissari de L' Aquila Lino Cipolloni ,di Pescara Valter Cozzi e dei quadri dirigenti Udc.

Oltre 150 tra dirigenti e amministratori presenti all'Hotel Iacone di Chieti con lo scopo di far ripartire la macchina organizzativa del partito. "Oggi si inaugura una nuova stagione politica - ha detto De Poli - e non a caso partiamo dall'Abruzzo dove l'Udc, da sempre, è il punto di riferimento del popolo dei moderati di questa regione. C'è tanta voglia di ricominciare anche perché questa parte del Paese oggi non ha una rappresentanza politica. Il modo migliore di celebrare il tesseramento straordinario del partito sta nel riscoprire, come ha detto uno dei nostri giovani, il valore della comunità", ha sottolineato De Poli.

"È' un'occasione che ci dà l'input per riprendere in mano le battaglie che ci stanno più a cuore superando l'autoreferenzialita' della politica dei leaderismi. C'è tanta voglia di ricominciare: come Udc ci proponiamo come luogo di discussione e di elaborazione di proposte politiche. Il partito così si riorganizza per inaugurare una nuova fase che sia in grado di riavvicinare la gente comune all'impegno politico e favorire la partecipazione degli amministratori locali", ha aggiunto il commissario regionale in Abruzzo, Enrico Di Giuseppantonio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento