Sospensione tributi e rate: le proposte dei consiglieri di opposizione a Villamagna

I consiglieri hanno proposto al sindaco un pacchetto di misure a favore delle imprese e dei cittadini

Misure a favore delle imprese e dei cittadini a Villamagna per affrontare l’emergenza. Il documento è stato redatto lo scorso 26 marzo dal consigliere comunale Dino Dell’Osa di Fratelli d’Italia, insieme al gruppo consigliare Villamagna Futura composto dal consigliere Amerigo Orlando e dal capogruppo Giovanni Perrucci che lo hanno sottoposto all’attenzione del sindaco Renato Sisofo. 

“Si tratta di alcune semplici misure di effetto immediato come la proroga dei pagamenti dei tributi locali e la sospensione per un periodo congruo delle rateizzazioni e dei piani di rientro concessi” spiega il consigliere  Dino Dell’Osa.

Nel dettaglio si chiede

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • di stabilire che i pagamenti relativi a tributi, tasse, imposte locali e canoni a qualsiasi titolo, nonché tutte le entrate provenienti dai servizi comunali con scadenza fino al 31 maggio 2020, possano essere effettuate con cinque rate mensili a partire dal 31 luglio;
  • di accordare che tale rateazione sarà automaticamente riconosciuta a tutti i contribuenti, anche se non ne fanno richiesta, e senza applicazione di interessi e/o sanzioni;di esonerare dalla tassa di occupazione del suolo pubblico per tutto l’anno 2020 tutte le attività commerciali e di somministrazione che ne faranno richiesta, quale provvedimento di sostegno per l’auspicata ripresa economica;
  • di sospendere fino al 31 luglio tutti i piani di rientro e le rateizzazioni concesse ai contribuenti titolari di attività commerciali e privati con riferimento ai tributi comunali di Tari, Imu e Tosap;
  • di riservarsi, una volta approvato il rendiconto di gestione 2019 (che potrebbe mettere a disposizione un avanzo di amministrazione), di approvare eventuali ulteriori misure di sostegno concreto per ridurre la grave situazione di difficoltà in cui potrebbero versare imprese, attività commerciali e lavoratori in cassa integrazione o espulsi dal mercato del lavoro.

“Stiamo guardando anche oltre – dichiara Giovanni Perrucci – proponendo la riduzione dei canoni d’affitto che alcune attività pagano al comune e, nella speranza di una immediata ripresa economica, l’abolizione della tassa per l’occupazione del suolo pubblico per tutto l’anno 2020. Purtroppo – aggiunge il capogruppo - con l’approvazione del bilancio di previsione alle porte, e con la scadenza delle prime rate di alcuni tributi già in essere nessuno ci ha contattati né tantomeno fornito nessuna risposta. Siamo molto preoccupati per i cittadini e per le imprese martoriate dalla crisi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venticinquenne si ribalta con la Bmw a Chieti: miracolosamente illeso

  • Presentata la nuova giunta comunale a Chieti: Rispoli al lavori pubblici, Pantalone al commercio

  • "I dipendenti con un familiare in attesa di tampone devono andare al lavoro": la denuncia dell'Usb

  • Tamponamento a catena sull’asse attrezzato, diverse auto coinvolte

  • Coronavirus, record di contagi e tamponi: 203 nuovi casi e due persone morte in provincia di Chieti

  • Interruzioni idriche a Chieti e provincia dal 20 al 27 ottobre: il calendario completo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento