Sabato, 19 Giugno 2021
Politica

Porto di Ortona, Di Giuseppantonio chiede il potenziamento delle strutture

Il segretario regionale dell’Udc e sindaco di Fossacesia invoca il dragaggio alla banchina nord nuova e l’aumento delle banchine per l’ancoraggio delle navi”

“Il porto di Ortona è fondamentale per sostenere gli scambi commerciali d'Abruzzo e del Centro Italia. Una ragione validissima per chiedere alla Regione di procedere quanto prima al dragaggio alla banchina nord nuova e all’aumento delle banchine per l’ancoraggio delle navi”.

È quanto sollecita il segretario regionale dell’Udc, Enrico Di Giuseppantonio, facendo suo l'appello lanciato da alcune importanti aziende, che hanno evidenziato le attuali difficoltà dello scalo marittimo ortonese a sostenere il traffico navale.

“La mia richiesta - spiega - trova forza anche nella consapevolezza che quotidianamente acquisisco anche come sindaco della città di Fossacesia, con gran parte del suo territorio che fa parte della Val di Sangro, tra le aree industriali più importanti d’Italia. Molti sono gli imprenditori che m’interpellano perché interessati a investire in questa zona e poter contare su collegamenti stradali, ferroviari e marittimi è per loro di vitale importanza".

"Insieme al porto di Vasto, quindi, poter contare su un altro scalo marittimo fondamentale come Ortona potrà favorire investimenti e, di conseguenza, occupazione, che potrà giovare anche alle aree interne. Ortona, così come Vasto, sono approdi importanti per l'asse di collegamento con l'Est Europa e il bacino del Mediterraneo. Strategici per una ripresa economica del nostro Paese e dell’Abruzzo. Ragioni che da sole - conclude Di Giuseppantonio - sono sufficienti per favorire i flussi portuali con interventi infrastrutturali adeguati alle esigenze e per la realizzazione dei quali sono convinto che la Regione farà presto la sua parte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto di Ortona, Di Giuseppantonio chiede il potenziamento delle strutture

ChietiToday è in caricamento