rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Politica Atessa

Maggioranza e opposizione: "Ad Atessa un presidio misto per rispondere alle esigenze di assistenza del territorio"

Mozione congiunta sull'ospedale che sarà discussa nel consiglio comunale prima di Natale. Venerdì si inaugura la risonanza magnetica nucleare

Sull’ospedale San Camillo de Lellis di Atessa, i capigruppo di maggioranza, Giorgio Farina, e di minoranza, Angelo Sciotti, hanno presentato una mozione da discutere in consiglio comunale.

Dopo aver ripercorso la storia degli ultimi anni dell’ospedale, i capigruppo esprimono soddisfazione per i progressi compiuti nell’implementazione della medicina territoriale. Domani 16 dicembre, tra l’altro, ci sarà l’inaugurazione di una “risonanza magnetica nucleare”, ordinata nel 2020 con fondi da donazioni private. Nella mozione vengono riconosciuti il miglioramento complessivo della struttura grazie alla nuova Endoscopia, all’apertura dell’ambulatorio di Neuropsichiatria infantile e delle altre strutture presenti nel presidio territoriale.

Nella mozione i capigruppo impegnano il consiglio comunale a perseguire tutte le strade possibili per avere in Atessa una strutta mista (presidio ospedaliero + presidio territoriale) per dare risposte alle esigenze e alle richieste di assistenza di Atessa e dell’area montana e pedemontana del Sangro. “Senza un presidio ospedaliero, con pronto soccorso h24 con possibilità di ricovero in un reparto di medicina ospedaliera e senza un’area chirurgica per interventi programmati, l’attuale struttura sarebbe monca e sotto-utilizzata”, affermano Farina e Sciotti.

La mozione sarà discussa nella prossima seduta del consiglio comunale prevista prima di Natale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maggioranza e opposizione: "Ad Atessa un presidio misto per rispondere alle esigenze di assistenza del territorio"

ChietiToday è in caricamento