Ortona, Di Nardo scrive al sindaco: "Subito i lavori nella scuola di San Nicola"

L'edificio, in seguito al terremoto del 2016, evidenziò una serie di criticità sismiche che comportarono il trasferimento di 30 alunni presso l'istituto di Fonte Grande. Oggi, a quasi due anni dal sisma, è ancora nelle stesse condizioni

Angelo Di Nardo

Angelo Di Nardo, capogruppo al consiglio comunale di Ortona, interviene sulla scuola dell'infanzia di contrada San Nicola, ad Ortona, che in seguito al terremoto del 2016 evidenziò una serie di criticità sismiche che comportarono il trasferimento di 30 alunni presso l'istituto di Fonte Grande.

Oggi, a quasi due anni dal sisma, la scuola di San Nicola è ancora nelle stesse condizioni, nonostante rivesta un ruolo strategico, trovandosi in un'area particolarmente popolosa, che comprende Villa Grande e Villa San Nicola, due contrade che hanno assoluta necessità di una scuola e che avrebbero bisogno di essere dotate anche di ulteriori servizi.

Alla luce del finanziamento di 49.406.449 euro, che la Regione Abruzzo ha recentemente ottenuto dal Miur per l'adeguamento sismico sull'edilizia scolastica del territorio, e alla luce dell'imminente completamento dell'iter procedurale per l'assegnazione di 300.000 euro al Comune di Ortona, proprio per consentire la necessaria ristrutturazione della scuola materna di San Nicola, Di Nardo chiede pubblicamente al sindaco Leo Castiglione

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"di attivarsi, non appena le risorse saranno nella disponibilità del nostro Comune, affinché vengano immediatamente avviati i lavori, affinché gli interventi che saranno compiuti siano in grado di garantire definitivamente la sicurezza degli studenti e affinché i lavori siano portati a conclusione nel più breve tempo possibile. Seguirò personalmente l'evoluzione della vicenda, con l'obiettivo di restituire a contrada San Nicola, con la massima celerità ed efficienza, una scuola sicura, funzionale e in grado di rispondere alle necessità del comprensorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Coronavirus in Abruzzo, Marsilio: "Un pizzico di speranza dai dati dei nuovi contagi"

  • È scomparso ad Arielli il "poeta agricoltore" Tommaso Stella

  • Esce ubriaco nonostante il divieto e si schianta contro una centralina dell'Enel: arrestato

Torna su
ChietiToday è in caricamento