Maxi frode sanitaria, Stella e Torto (M5s): "La Regione restituisca al più presto un reparto efficiente"

Per le due esponenti del Movimento 5 Stelle il quadro che emerge dalle indagini della cardiochirurgia di Chieti "è spaventoso"

Sconcerto nella politica regionale dopo gli arrestii nell'ambito di un'inchiesta per frode in forniture e approvvigionamento di protesi cardiache e altri dispositivi medicali da parte dell'Asl di Chieti per conto della Cardiochirurgia. 

“Questa notizia pone in evidenza ancora una volta la necessità di voltare pagina, per restituire ai cittadini e ai pazienti un reparto pienamente a regime - interviene la consigliera regionale del M5s Barbara Stella - la Cardiochirurgia di Chieti non può rimanere imbrigliata dalle indagini in corso, i cittadini non possono aspettare i tempi della giustizia che sono spesso tempi molto lunghi; i pazienti hanno bisogno, oggi e non domani, di una cardiochirurgia efficiente ai più alti livelli. Per cui si provveda immediatamente a concludere l’audit e a nominare un nuovo direttore, valorizzando quelle risorse e quei medici che già sono all’interno del reparto, che conoscono bene la struttura e che, nonostante quanto sta accadendo, hanno continuato a lavorare e a portare avanti il reparto”.

A far scattare le indagini è stato un esposto anonimo "riconducibile a fonti interne alla clinica di cardiochirurgia” si legge nell'ordinanza firmata dal gip di Chieti.

“Se in parte ci solleva quanto appreso, perché sono due anni che cerchiamo di portare all’attenzione degli organi competenti le anomalie della cardiochirurgia di Chieti, resta purtroppo in bocca l’amaro che lascia questa vicenda; se le magistratura dovesse confermare quanto riportato sui giornali, saremo tutti costretti a constatare che qualcuno ha già pagato, ed a caro prezzo, per la non curanza di altri” aggiunge la deputata del M5s Daniela Torto.

Così anche il consigliere comunale 5 stelle di Chieti, Luca Amicone: "Queste situazioni non devono più verificarsi. Lavoreremo a nome del movimento 5 stelle di Chieti per sostenere le iniziative finora portate avanti su più livelli istituzionali! La salute delle persone è la nostra priorità soprattutto in un momento come questo!".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

  • Coronavirus: 560 nuovi contagi e 12 morti in Abruzzo nelle ultime 24 ore

Torna su
ChietiToday è in caricamento