Politica

Che fine hanno fatto i fondi per il bicentenario del Marrucino? Ora il teatro rischia il default

Interrogazione del consigliere regionale Febbo, che lancia l'allarme per i finanziamenti mai erogati all'istituzione teatina che l'anno prossimo festeggia due secoli

Che fine hanno fatto i fondi regionali per il bicentenario del teatro Marrucino? Il bilancio di previsione della Regione aveva preventivato un finanziamento di 200mila euro per il 2017 e uno per il 2018, anno in cui l'istituzione teatina compie due secoli, che sarebbero stati sommati ai finanziamenti previsti dalla legge regionale 38 del 2016, pari a 250mila euro, e a quelli del Furc, pari a 50mila euro. Tuttavia, questi fondi non sono ancora arrivati 

E il consigliere di Forza Itala Mauro Febbo ha presentato una interrogazione a risposta immediata, dove chiede di sapere che fine abbiano fatto i fondi per le attività culturali dell'intera regione, compreso il Marrucino. 

Finora, il teatro storico di Chieti è riuscito a sopravvivere soltanto con i fondi del Comune di Chieti, ma le casse sono vuote, da due mesi non vengono pagati gli stipendi e il rischio di default è concreto. "L'erogazione delle somme individuate e deliberate per il 2016 - dice Febbo - è indispensabile per evitare un default ormai imminente, ma conoscere e avere certezze - tramite legge regionale e non le solite 'letterine' Dalfonsiane - è altrettanto indispensabile, se non già tardivo per la progettazione 2017/2018, altrimenti non si potrà procedere alla stessa e si perderanno anche i contributi statali".

Il consigliere regionale di Forza Italia chiede "una risposta concreta e significativa del presidente D'Alfonso e della sua maggioranza" e annuncia che, in caso contrario, "non ci potranno essere spiragli da parte mia e del nostro gruppo di Forza Italia sui prossimi interventi che questo governo regionale sta predisponendo per Saga e Tpl, poiché la politica dei figli e figliastri non potrà essere più tollerata. Non è possibile cancellare la cultura dalla nostra regione né tantomeno continuare a mortificare la città di Chieti fino ad arrivare a chiudere il suo gioiello ossia il teatro Marrucino”. 

L'interrogazione di Febbo, in particolare, chiede di “sapere se questo governo regionale ritenga necessario e indispensabile ancora investire e programmare interventi sulle politiche della cultura, quando verranno erogati i finanziamenti impegnati per l’anno 2016, se prevista una manovra di bilancio per finanziare le Istituzioni culturali ed il Furc per l’anno 2017 e quando saranno stanziati i fondi straordinari”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Che fine hanno fatto i fondi per il bicentenario del Marrucino? Ora il teatro rischia il default

ChietiToday è in caricamento