menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Un megafono per dire ai cittadini di restare a casa": la richiesta di Giustizia Sociale

Il segretario cittadino Iezzi chiede al sindaco Di Primio di predisporre un mezzo con impianto fonico che giri la città

Il segretario cittadino di Giustizia Sociale, Andrea Iezzi, chiede al sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, chiede un mezzo che giri le strade della città per raccomandare ai teatini di restare in casa. 

Sul modello di quanto già fatto in altri Comuni, anche abruzzesi, Iezzi invoca "un automezzo adeguatamente dotato di impianto fonico che percorra, durante il giorno e per almeno due settimane, tutte le strade del nostro territorio comunale, ricordando alla popolazione sia quali sono le norme igieniche e di comportamento da adottare (i famosi 10 comportamenti da seguire), come previsto anche nei recenti decreti del Presidente del Consiglio dei ministri, sia un monito a rimanere a casa per evitare il propagarsi del contagio, salvaguardando così la propria salute e quella degli altri".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento