Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Idv: no pagelle dal Pd, ogni rappresentante è autonomo

Dopo le polemiche del Pd a El Zohbi il partito conferma la fiducia ai rappresentanti in Consiglio Comunale per creare la nuova alternativa del centro sinistra

Malumori all’interno del centro sinistra teatino: dopo le accuse dai vertici del Pd al capogruppo dell'Idv Bassam El Zohbi, astenutosi in Consiglio Comunale dalla votazione sul riconoscimento dei debiti, i rappresentanti dell'Idv intervengono in difesa del loro rappresentante al Comune.

“Non possiamo accettare pagelle sulla qualità dell'opposizione dell'Italia dei Valori da parte del Partito Democratico a Chieti, sappiamo soltanto che il capogruppo Bassam El Zohbi è sempre stato con il suo impegno al nostro fianco e da ultimo nei numerosi banchetti per la raccolta firme contro il nucleare, la privatizzazione dell'acqua, le leggi ad personam e la legge elettorale ‘porcata’, e in queste occasioni abbiamo visto raramente la presenza e l’aiuto dei dirigenti del PD” .

All’incontro, tenutosi nella sede provinciale di Chieti dell’Idv a c’erano i consiglieri comunali El Zohbi e Marrone, il responsabile cittadino Peppino Previti con il vice Giuseppe Grande, il segretario provinciale Alfeo Latini, il coordinatore regionale giovani Giampiero Riccardo e il segretario regionale Alfonso Mascitelli.

“L'Italia dei Valori riconferma la fiducia nei confronti dell'attività istituzionale dei nostri rappresentanti al comune di Chieti, ai quali, in rispetto delle prerogative di legge, si riconosce la necessaria autonomia nelle valutazioni di merito delle singole delibere consiliari; fermo restando che il partito, a tutti i livelli, continuerà a portare avanti nei tempi e nei modi che riterrà opportuni una chiara e netta contrapposizione a questo centro - destra sempre più sbandato ed inconcludente, rispetto ai problemi e alle attese dei cittadini”.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Idv: no pagelle dal Pd, ogni rappresentante è autonomo

ChietiToday è in caricamento