Scontro sulle commissioni a Guardiagrele: bocciate quelle proposte dalla minoranza

Il gruppo di opposizione Guardiagrele il bene in comune taccia l'amministrazione di "falsa partenza", accusandola di aver "sprecato un'occasione"

L'ospedale Santissima Immacolata, tema al centro di una delle commissioni proposte

Scontro sulle commissioni al Comune di Guardiagrele, dove il gruppo di opposizione Guardiagrele il bene in comune taccia l'amministrazione di "falsa partenza", accusandola di aver "sprecato l'occasione di coinvolgere il consiglio e la città su temi importanti come la sanità e l'emergenza Covid”. 

Il riferimento è al consiglio comunale convocato venerdì scorso (6 novembre), nel corso del quale la minoranza ha proposto di istituire quattro commissioni: quella per il diritto alla salute (già creata all'inizio dell'amministrazione guidata dall'ex sindaco Simone Dal Pozzo, oggi consigliere di minoranza), sul delicato tema della sanità e della funzione dell'ospedale Santissima Immacolata, quella sull'emergenza Covid, quelle sui Lavori Pubblici e le Politiche Sociali per condividere, anche con il supporto di tecnici ed esperti esterni, le scelte e i programmi.

Ma, per l'astensione di un consigliere di maggioranza, sono state bocciate la commissione Sanità e quella sull'emergenza, per cui l'amministrazione si è riservata di discutere in una prossima seduta, e le altre due, non approvate anche dal gruppo Guardiagrele per tutti, perché ritenute "inutili". 

"Noi – affermano i consiglieri di Guardiagrele il bene in comune – sosteniamo esattamente il contrario e, anzi, riteniamo che la moltiplicazione dei luoghi di confronto sia utile e necessaria, come abbiamo verificato in questi anni portando in piazza e nelle contrade ogni tema e ogni scelta. Avevamo semplicemente chiesto di istituire questi organismi rinviando ad atti successivi la decisione su composizione, finalità e procedure, ma c'è stato un rifiuto che, evidentemente, non ha nulla a che vedere con la politica ed è frutto di una contrapposizione preconcetta che va oltre il merito. Da chi in passato ha sempre chiesto coinvolgimento - incalzano - ci si aspettava altro, in una logica di collaborazione e costruttiva alla quale vogliamo improntare il nostro lavoro". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • VIDEO - "Cambio moglie" fa tappa a Lanciano: i circensi Ferrandino protagonisti con i parrucchieri Sorrentino

Torna su
ChietiToday è in caricamento