menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La giunta regionale proroga i contratti dei dirigenti, Febbo replica: "Regna la confusione"

La giunta regionale dell’Abruzzo ha deliberato la proroga dei contratti relativi agli incarichi per 21 dirigenti per la durata di un anno. "Esiste infatti un’esigenza di continuità amministrativa poichè sono in corso programmi e progetti dei quali è necessario assicurare il completamento per il raggiungimento di obiettivi di indirizzo e gestione. La scadenza è prevista per il 16 luglio 2019" sottoliena l'Ente.

Prima dell’approvazione in giunta, il presidente vicario Giovanni Lolli ha avuto un confronto con le organizzazioni sindacali territoriali sul contenuto della deliberazione e quindi, su come l’amministrazione intenda procedere. 

Il consigliere di opposizione, Mauro Febbo, replica:  "La giunta, tra il grottesco e l’illecito, usa due pesi. Attendiamo di leggere il documento ufficiale non ancora pubblicato. La decisione- dice - arriva dopo aver accumulato ritardi su ritardi nella gestione e nella spesa dei fondi comunitari FSE, FESR e FEASR, tanto da portare all’immobilismo una intera regione fanalino di coda per spesa ed indici di efficienza, dopo aver attuato il 19 luglio scorso una mini proroga per soli 40 giorni degli stessi contratti per la stessa motivazione, dopo che il capo-dipartimento Risorse e organizzazione, Fabrizio Bernardini, aveva predisposto l'avviso a cui i 22 dirigenti hanno dovuto rispondere con le loro candidature, con una conseguente distrazione di risorse umane, accentuazione della burocrazia e perdita di tempo.

Anziché recuperare tempo la giunta di centro-sinistra ha preferito farne perdere di ulteriore ai dirigenti che non hanno visto riconosciuto neppure un loro diritto. E’ la prova evidente che non vi sia né una programmazione nè una strategia. E’ la certificazione di un fallimento dell’azione amministrativa di un esecutivo incapace persino di programmare il fabbisogno di personale a soli 3 anni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento