rotate-mobile
Politica

Fondi regionali per il trasporto pubblico teatino, Iacobitti (Pd): "Aspettiamo le carte"

Il segretario cittadino rivendica il ruolo del Comune di Chieti, che da mesi invia missive e chiede incontri alla Regione

"Da Febbo aspettiamo le carte che renderanno possibile la manovra". È il commento del segretario cittadino del Partito Democratico di Chieti, Enrico Iacobitti, a seguito dell'annuncio del consigliere regionale di Forza Italia sui 400mila euro di fondi in arrivo per il trasporto pubblico locale.

L'esponente della maggioranza in consiglio regionale aveva così replicato al sindaco Diego Ferrara, che aveva scritto ai consiglieri regionali referenti per Chieti, chiedendo una soluzione per la società La Panoramica e per i lavoratori

“Come unione comunale Pd - dice ora Iacobitti - siamo lieti della notizia che si riverseranno sul comparto del Trasporto Pubblico Locale 400.000 euro da parte della Regione Abruzzo. Viene però spontaneo chiedersi come mai ci si arrivi dopo mesi di richieste da parte dell’amministrazione comunale teatina e di attese da parte delle sigle sindacali e delle maestranze della Panoramica, a cui non sono stati ancora reintegrate in busta paga le spettanze tagliate dall’azienda”.

“Una soluzione che ora ci preme si concretizzi al più presto possibile – incalza Iacobitti – dato che già arriva con mesi di ritardo, nonostante da tempo l’amministrazione, nella persona proprio del sindaco e dell’assessore alla Mobilità, chiedessero al Governo regionale in diverse missive e incontri, l’ultimo con il presidente Marsilio tenutosi a novembre, che la Regione facesse anche per Chieti ciò che ha messo in campo ad esempio all’Aquila per l’Ama con stanziamenti inseriti in due leggi consecutive di stabilità, per un ammontare di 500.000 euro".

"Detto questo - prosegue il segretario cittadino del Pd - e riconosciuta tale fondamentale attività di mediazione adottata dal sindaco Diego Ferrara e riconosciutaci anche da Febbo, siamo in attesa di vedersi concretizzare i passaggi annunciati e a lui chiediamo di condividere il percorso che porterà l’istanza in consiglio regionale per la ratifica. Lo facciamo non per mancanza di fiducia nei suoi confronti, ma perché l’azione di filiera, che dovrà a nostro giudizio avere una fase di condivisione anche con le parti sociali che seguono sorti e vertenze dei lavoratori, sia più efficace, affinché l’azione sia davvero mirata ed concreta e lo sia al più presto”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi regionali per il trasporto pubblico teatino, Iacobitti (Pd): "Aspettiamo le carte"

ChietiToday è in caricamento