Erosione costiera: il litorale chietino è in pericolo, scatta l'interpellanza

Il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Taglieri chiede conto alla Regione dei ritardi nello stanziamento dei fondi

Un'interpellanza per chiedere conto alla Regione dei ritardi sul piano di difesa della costa. a presentarla il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Francesco Taglieri, che accusa l'ente di non aver ancora pubblicato l'annunciato "Piano di difesa della costa".

"Siamo in un ritardo clamoroso - tuona il pentastellato - e le nostre coste continuano a essere vittime di un fenomeno erosivo che, oltre a mettere a rischio il settore turistico, in alcuni casi rappresenta anche un pericolo per la cittadinanza e per le opere in prossimità della costa, come per esempio la Via Verde. Siamo stanchi degli annunci a cui poi non seguono i fatti, le coste d’Abruzzo non hanno bisogno di soluzioni tampone che durano meno di una stagione balneare. È necessario che si attui un piano definitivo che risolva il problema una volta per tutte”.

L'interpellanza interroga il presidente Marco Marsilio e l'assessore Nicola Campitelli per sapere quali misure intende adottare la Regione Abruzzo per affrontare le criticità, entro quanto tempo si prevede di presentare il nuovo “Piano di difesa della costa” e quali interventi, e in quali tempi, sono previsti per le zone ad alto rischio nella provincia di Chieti.

La Regione nel febbraio 2019 ha stanziato 2 milioni e 224 mila euro per interventi di difesa e ripristino degli arenili nei comuni di Martinsicuro, Alba Adriatica, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi, Francavilla e Casalbordino. Lo scorso novembre, con la dichiarazione dello Stato di emergenza, a quelli già previsti si sono aggiunti interventi urgenti da eseguire sul litorale dei comuni di Ortona, Fossacesia e Torino di Sangro per un importo complessivo di circa 3 milioni di euro.

"Stanziamento di soldi pubblici - accusa Taglieri - che a quanto pare però non si è tradotto in una soluzione. Oggi i chilometri in erosione in Abruzzo sono 82, pari quindi a circa il 63% del litorale. Oltre la metà delle nostre coste è in pericolo".

Il 23 gennaio è stata presentata la relazione preliminare al “Piano di difesa della costa” con la prospettiva di approvare l’intero piano entro l’estate.

"Ma l’estate - incalza il consigliere regionale - è quasi giunta al termine e del Piano non si ha traccia, rimangono solo gli annunci del presidente Marsilio sulla stampa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad avere la peggio è il litorale della provincia di Chieti, che registra le maggiori criticità in termini di erosione costiera. Le aree indicate dall’indice di rischio più alto ricadono sui comuni di Casalbordino, Fossacesia, Ortona e Rocca San Giovanni, ed è presente un rischio appena di poco inferiore da aree nei comuni di Torino di Sangro, San Vito. "Non è stata messa in campo nessuna ipotesi di intervento - aggiunge Taglieri - soprattutto per le zone a più alto rischio, tra Casalbordino ed Ortona, otto nelle prime dieci indicate nella relazione preliminare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Interruzioni idriche a Chieti e provincia dal 20 al 27 ottobre: il calendario completo

  • Coprifuoco anche in Abruzzo? Marsilio: "Sì, se necessario"

  • Coronavirus a Chieti: 2 casi positivi e 7 persone in isolamento

  • Capodanno in autogrill a Brecciarola: l’evento diventa virale anche in Abruzzo

  • Schianto mortale sulla Statale 16: perde la vita una ragazza di 17 anni

  • La resa dei conti nel centrodestra è arrivata: Febbo non è più assessore regionale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento