Politica

Di Gregorio contro "l'assessore privato": e questi sarebbero i salvatori della città?

Strade sporche, commercio ridotto allo stremo, scuole insicure. Il capogruppo Prc/FdS fa il punto sulla situazione e critica l'operato di assessori come D'Agostino, i quali ripetono che "tutto funziona perfettamente"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

Tanta è la scarsa considerazione di cui gode in città la Giunta Di Primio che dire che abbia fallito in pieno è ormai una frase fatta.

L’incuria galoppante ha ridotto la città ai minimi termini: sull’orlo del dissesto finanziario, con strade sporche e dissestate, con il commercio ridotto allo stremo, con scuole insicure e appalti fermi, in poche parole il fai da te come unica speranza di sopravvivenza!

Di fronte a ciò i pezzi della maggioranza consiliare del “Sindaco formattatore”, che lo hanno portato alla vittoria al primo turno, hanno dimenticato anche loro le faraoniche promesse elettorali e sono costantemente impegnati in “lotte fra bande” per assicurarsi un posto redditizio per l’oggi ed anche per il domani con un occhio ed un orecchio tesi alle vicende nazionali e regionali.

Né si può dire che l’eterogenea “squadra” degli assessori comunali esprima qualcosa di diverso. Anzi, alcuni dedicano il loro lavoro, retribuito dalla cittadinanza, a curare interessi che non sono certo della comunità.

Che dire, ad esempio, di un assessore alla sanità, dipendente ASL, che a seguito di un sopralluogo - tra l’altro concordato - presso l’Ospedale pubblico della città, certifica con trionfalistico comunicato stampa che tutto funziona perfettamente?

Ci viene il dubbio che l’ignaro assessore sia stato portato dal suo autista presso qualche altra struttura, altrimenti si sarebbe accorto, dall’alto della sua grande esperienza di ex parasanitario, che qualcosa di malfunzionante c’è presso il SS Annunziata: le cronache quotidiane cittadine sono piene di rilievi sulle condizioni dell’ospedale e dei pazienti in esso ospitati… ma forse il nostro assessore che emette comunicati stampa non legge le cronache locali.

Per non deludere i suoi fans lo sprovveduto assessore, con delega al traffico ed alla viabilità,  non si è accorto della catastrofica situazione in cui versa la Via dei Vestini, della mancanza di parcheggi a servizio dell’Ospedale… ma lui forse viaggia in elicottero e non conosce i pericoli e gli ingorghi della via in questione.

Poiché non crediamo nella somma ingenuità delle persone e soprattutto di una delle “punte di diamante” dell’amministrazione comunale osiamo pensare, ad alta voce, che probabilmente l’assessore centrista in questione ha altri interessi da salvaguardare e non di certo quelli della cittadinanza altrimenti avrebbe emesso una nota stampa diversa o magari avrebbe potuto scamparsela ritirandosi  silente in qualche convento…

Questi sono i personaggi che amministrano la cosa pubblica, che tengono a galla Di Primio e che vorrebbero proporsi come i salvatori del nostro futuro.

Noi non ci stiamo e continueremo la nostra opera di informazione su questi personaggi lautamente pagati dai contribuenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Gregorio contro "l'assessore privato": e questi sarebbero i salvatori della città?

ChietiToday è in caricamento