menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il Partito Democratico critica la Regione: "Inadeguatezza e improvvisazione"

Il Pd provinciale giudica in maniera negativa l'operato della classe politica regionale e della Asl

Il Partito Democratico provinciale attacca la giunta regionale sulla gestione dell'emergenza coronavirus. "Inadeguatezza e improvvisazione dell'operato in queste settimane di pandemia che hanno investito il territorio regionale".

Questo il giudizio del Pd chietino sulle decisioni prese dalla Regione dall'inizio dell'emergenza Covid-19.

"Inadeguatezza e improvvisazione è quanto riscontrato anche ad Atessa dove il Governo Regionale ha praticamente chiuso tutto. Torniamo pertanto a chiedere alla Regione Abruzzo e alla Asl Lanciano Vasto Chieti la restituzione di quanto indebitamente sottratto al San Camillo e torniamo a chiedere la restituzione di tutti i servizi distrettuali che interessano un bacino d'utenza di oltre 21mila unità".

Infine il Pd lancia un appello "ai sindaci del territorio di restare uniti perchè solo così potremo fare il bene delle nostre comunità. Il territorio necessita di progetti più coerenti e rispettosi. Progetti che spettano alla Regione Abruzzo e alla Asl mettere in essere. Chiediamo infine di velocizzare nel più breve tempo possibile l'analisi dei tamponi. Quindici giorni e in alcuni casi anche 30 sono davvero troppi. Il rischio che potrebbe verificarsi dalla lentezza delle analisi è quello di veder incrementare il numero dei positivi a danno di una popolazione che ha il diritto di essere tutelata sotto il profilo sanitario e a danno di un territorio che necessita quanto prima di ripartire".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento