menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guardiagrele, l'opposizione si rivolge al Comune: "Subito 1000 kit per tamponi rapidi"

Il gruppo consiliare chiede di puntare subito sulla prevenzione delle categorie più esposte al rischio

Il gruppo consiliare di opposizione "Guardiagrele il bene in comune" ha chiesto all'amministrazione comunale di acquistare un quantitativo di almeno  1000 kit per tamponi antigienici rapidi, per metterli immediatamente a disposizione di tutta la popolazione scolastica e delle categorie più esposte al rischio, come i volontari, gli operatori commerciali, i sanitari e i disabili gravissimi.

Il Comune di Guardiagrele ha "attivato un accordo con un operatore privato, mettendo a disposizione un locale del municipio per effettuare test a pagamento, con uno sconto per i soli dipendenti comunali e una lieve riduzione per le altre categorie".

"Noi - spiega il gruppo consiliare - chiediamo che venga individuato uno spazio adeguato, anche con modello drive-in, dove potersi recare su appuntamento, da gestire anche facendo appello alla collaborazione di medici e operatori sanitari, come sta accadendo in molti altri centri della regione".

L'opposizione sottolinea come bisognerebbe assumere l'iniziativa con assoluta urgenza, perché la prevenzione è un'arma da utilizzare subito.

"Riteniamo infatti che ora più che mai, con la significativa diffusione del virus e la mancanza di vaccini antinflenzali, i tamponi rapidi rappresentino un primo importante mezzo di controllo immediato per coloro che escono di casa per studio e lavoro e vengono a contatto con il virus".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento