Politica

Resta alle Province la competenza sull'energia, sono salve Ops e Alesa

Il consiglio regionale ha approvato la modifica alla legge regionale sul riordino delle funzioni amministrative delle Province in attuazione della Legge 56/2014

Il consiglio regionale ha approvato la modifica alla legge regionale numero 32 del 20 ottobre 2015 (Disposizioni per il riordino delle funzioni amministrative delle Province in attuazione della Legge 56/2014), restituendo alle Province le competenze in materia di energia, comprese quelle sul controllo degli impianti termici. 

A questo punto, Ops e Alesa sono salve. Plaude il consigliere regionale Mauro Febbo, che da tempo si batteva per la salvaguardia delle società, e oggi commenta: "In questo modo,è possibile garantire l'efficienza e la sussistenza delle partecipate gestori degli impianti termici. Nella malaugurata sorte in cui anche questa delega fosse passata alla Regione - dice - ci saremmo trovati ad affrontare una nuova crisi ed una confusione gestionale di società con proprio personale dipendente". Febbo, consigliere di Forza Italia, ha votato ovviamente a favore delle modifiche alla legge regionale. 

"Le società come Ops e Alesa - conclude - continueranno ad essere gestite dalla Provincia di Chieti, come tutte le altre Province abruzzesi potranno ancora esercitare il loro controllo su quelle società che gestiscono gli impianti termici, al fine di garantire l'importante lavoro di gestione, controllo e manutenzione degli impianti termici a loro affidati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resta alle Province la competenza sull'energia, sono salve Ops e Alesa

ChietiToday è in caricamento