Politica Chieti Scalo / Via Pescara

La sezione di Polizia Postale di Chieti verso la chiusura: "Si impoverisce ulteriormente il territorio"

L'appello del Sindacato autonomo di autonomo di polizia. Il consigliere comunale Marco Di Paolo presenta un ordine del giorno

Dopo i distaccamenti della Polizia Stradale di Ortona e di Vasto, anche la sezione di Chieti della Polizia Postale si appresta ad andare via. Un'altra brutta notizia per Chieti e la sua provincia che vede così impoverire ulteriormente il territorio della presenza di presidi importanti.

Ad annunciarlo è sindacato autonomo di polizia tramite il segretario provinciale Marco Melena, preoccupato per l'ennesimo taglio imposto dal Ministero dell’Interno nell’ambito del piano di riorganizzazione delle risorse e di razionalizzazione degli organici delle forze di polizia.

Il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio Comunale, Marco Di Paolo, fa sapere che sull'argomento presenterà un ordine del giorno: "La prima immediata conseguenza della chiusura della Polizia Postale di Chieti - dichiara - sarà una più lenta risposta nelle attività di indagini di propria competenza dal momento che in Abruzzo, rimarrà solo la Polizia Postale di Pescara. Si perde, insomma, un altro presidio di Polizia in città, in questo caso allo Scalo, e le ripercussioni saranno tutte a discapito dei  cittadini”. 

Tra i compiti della Polizia Postale quello vigilare e di reprimere fenomeni quali la pedopornografia on line, la clonazione delle carte di credito, lo stalking, reati che toccano fasce particolarmente vulnerabili della nostra società e tra queste gli adolescenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sezione di Polizia Postale di Chieti verso la chiusura: "Si impoverisce ulteriormente il territorio"

ChietiToday è in caricamento