Il centrosinistra ripropone un consiglio comunale straordinario sulla sanità

I gruppi consiliari ChietiPerChieti, Pd Chieti tornano a sollecitare concreta programmazione progettuale inerente la sanità a Chieti

Fare chiarezza sulla programmazione sanitaria a Chieti, sulle prospettive future dell’ospedale SS. Annunziata, recuperare i corpi C, F, ed L della struttura: sono le priorità dell’opposizione teatina che sul tema della sanità, dopo aver convenuto con la maggioranza consiliare di produrre un documento unico, torna a chiedere un consiglio comunale straordinario.

Come evidenziano in una nota i gruppi consiliari ChietiPerChieti, Pd Chieti e Chieti.daCapo, in riferimento all’ordine del giorno  Sanità Chieti e Programma Operativo Regionale: “La nostra richiesta di attenzionare l’intero Consiglio comunale teatino ha oggi pieno soddisfacimento e ragion d’essere. Siamo felici del fatto che anche le altre forze politiche della città, a seguito delle nostre reiterate sollecitazioni e richieste di chiarimento (e presa di posizione) abbiano inteso esprimere il proprio interesse, e coinvolgimento, su questioni che non possono essere più ignorate o disattese, poiché poste a tutela del proprio territorio, e specificamente dei propri residenti, in considerazione dell’evidenza per la quale la fase pandemica italiana può dirsi attenuta, ma non certo superata. La finalità sottesa ora è quella di investire e sollecitare risposte, con atti e fatti concreti, non solo la politica locale, ma anche e soprattutto quella regionale competente per materia secondo il riparto del dettato costituzionale”.

Il prossimo passo per l’opposizione teatina deve essere la convocazione di un consiglio straordinario alla presenza dell’assessorato regionale alla Sanità e dei vertici della Asl Lanciano-Vasto-Chieti e dell’università d’Annunzio, assieme alla presa visione del Programma Operativo Regionale “nel quale si vuole inserita un’ organica, utile, certa e concreta programmazione progettuale inerente Chieti, la sua assistenza territoriale e l’ospedale SS. Annunziata nella sua funzione e ruolo non solo per la contingenza data dal Covid-19, ma anche e soprattutto in prospettiva futura e posteriore alla pandemia”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre al recupero, potenziamento e sviluppo del presidio ospedaliero, i consiglieri del centrosinistra attendono il completamento del progetto relativo al reparto di radioterapia, la necessità di dotare il laboratorio del policlinico di una o più camere di compensazione ai fin di un più veloce ed efficace processabilità degli esiti dei tamponi e la necessità di ripristinare le normali attività di assistenza e cura specialistica, diagnostica e strumentale per le patologie no-Covid, in particolare per i pazienti definiti cronici. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: ballottaggio Di Stefano-Ferrara

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Torrevecchia in lutto per la scomparsa di Erica: aveva solo 26 anni

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • La sfida elettorale riparte: Di Stefano e Ferrara al ballottaggio per governare Chieti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento