rotate-mobile
Politica

Bonifica ex conceria di Chieti scalo, Paolucci (Pd): "La Regione è ferma". Replica Febbo (Forza Italia): "Basta bugie"

Scontro sui finanziamenti per procedere con la bonifica nella zona industriale

"La Regione ha perso la possibilità di recuperare i 10 milioni stanziati dalla precedente amministrazione regionale per la bonifica della Val Pescara". A dirlo è il capogruppo del Partito Democratico in consiglio regionale Silvio Paolucci.

Nel 2016 il Masterplan della Regione ha stanziato 10 milioni di euro da utilizzare sia per il Sir di Chieti Scalo che per quel quello del Saline-Alento. Nel 2017 è stata fatta la caratterizzazione ambientale, vale a dire lo studio di cosa era stato sotterrato nelle aree del Sir, a seguito della quale sarebbe dovuta iniziare la bonifica. I lavori però non sono iniziati.

"È tutto fermo in merito alla bonifica del sito di interesse regionale di Chieti Scalo - dicePaolucci - dalla risposta della giunta a una mia interpellanza, emerge che in due anni e mezzo il governo regionale di centrodestra è riuscito solo a togliere i finanziamenti, lasciando sospesa la progettazione. L'ennesimo inganno è svelato, nei fatti non sono riusciti nemmeno a produrre la progettazione esecutiva che avrebbe consentito di attingere ai 123 milioni di fondi messi a disposizione dal ministro Mara Carfagna, con cui si potevano ricostruire le poste del Masterplan deviate su altri progetti".

La replica della maggioranza arriva dal capogruppo di Forza Italia, Mauro Febbo. “Si sta concludendo il progetto esecutivo per la bonifica del sito denominatosituato nella zona industriale di Chieti scalo. È stato infatti aggiornato il progetto definitivo di bonifica finanziato con fondi Masterplan, per un importo pari a 700 mila euro per la progettazione esecutiva. Arap, che è il soggetto attuatore, sta procedendo alla revisione e all’adeguamento al Codice dei contratti; *la stesura definitiva quindi è prevista entro la fine del mese di novembre". Èin dirittura d’arrivo, finalmente, questo intervento molto importante e atteso dalla comunità perché riguarda quella che può essere definita come una vera e propria emergenza ambientale, trattandosi di un’area inquinata che mette a repentaglio la falda sottostante. Voglio per questo ringraziare i vertici Arap e i tecnici che stanno lavorando con sollecitudine per arrivare a una conclusione positiva e concreta e soprattutto efficace a dimostrazione dell’impegno che questo governo regionale sta portando avanti dal primo giorno del suo insediamento. Paolucci continua con le sue fake, credo che sia arrivato il momento di finirla”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonifica ex conceria di Chieti scalo, Paolucci (Pd): "La Regione è ferma". Replica Febbo (Forza Italia): "Basta bugie"

ChietiToday è in caricamento