rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Università

Alla d'Annunzio torna UniStem day, giornata internazionale di divulgazione della ricerca sulle cellule staminali

Il più grande appuntamento internazionale dedicato alla scienza coinvolge 97 atenei e istituti di ricerca di 13 Paesi nel mondo (Australia, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Serbia, Spagna, Svezia, Ungheria) e 30.000 studenti

L’università degli studi Gabriele d’Annunzio di Chieti-Pescara parteciperà anche quest’anno, per la quinta volta, a UniStem Day, la giornata di divulgazione nell’ambito della ricerca scientifica sulle cellule staminali e dedicata agli studenti delle scuole superiori, in programma venerdì 22 marzo, dalle ore 9, nell'auditorium del rettorato nel campus universitario di Chieti.

UniStem Day è il più grande appuntamento internazionale in occasione del quale in 97 atenei e istituti di ricerca di 13 Paesi nel mondo (Australia, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Serbia, Spagna, Svezia, Ungheria) e 30.000 studenti saranno coinvolti in seminari, discussioni, tavole rotonde e attività in laboratorio. Saranno così loro i protagonisti di una giornata interamente dedicata alla scienza, che vuole essere motivo di coinvolgimento, ispirazione e, perché no, divertimento.

Il coordinamento generale dell’iniziativa è affidato alla professoressa e senatrice a vita Elena Cattaneo, affiancata dal team di UniStem, il Centro di ricerca sulle cellule staminali dell’università degli studi di Milano. Alla d’Annunzio, l’evento verrà curato dalla professoressa Assunta Pandolfi, docente di Biologia Applicata del dipartimento di Scienze Mediche Orali e Biotecnologie, con il supporto del gruppo StemTeCh.

La giornata di quest’anno sarà incentrata sulle attuali applicazioni in terapia delle cellule staminali e avrà come titolo “Le guarigioni partono dalla ricerca scientifica: scopriamo il perché”. È prevista la partecipazione di illustri ricercatori italiani tra i quali la dottoressa Giovanna Desando (IOR-Bologna), il professor Giulio Gualdi (UdA), la professoressa Graziella Pellegrini (università di Modena e Reggio Emilia) e la professoressa Katia Mareschi (università degli Studi di Torino). In programma anche l’intervento di Pietro Natalia, dell’Associazione donatori di midollo osseo (Admo) che, partendo dalla sua storia personale e professionale, offrirà importanti spunti di riflessione sul mondo della ricerca sulle cellule staminali applicata alle terapie.

Alla d’Annunzio, la Giornata internazionale di divulgazione della ricerca sulle cellule staminali coinvolgerà gli studenti di otto istituti superiori del territorio e sarà aperta dai saluti del rettore Liborio Stuppia. Nel corso della manifestazione, sono previsti anche momenti musica dal vivo con la band “Scena Muta”. Considerato il grande successo delle passate edizioni, sarà riproposto il connubio tra scienza e arte con un intermezzo teatrale curato dall’attore e regista Domenico Galasso e la presenza del fumettista Daniele Valentini. “UniStem Day 2024” raggiungerà anche chi non avrà l’occasione di partecipare di persona: l’evento sarà infatti disponibile in diretta streaming all'indirizzo www.unich.it.

“Anche quest’anno, il nostro aeneo sarà impegnato nella divulgazione della ricerca scientifica sulle cellule staminali - annuncia la professoressa Assunta Pandolfi - In questa edizione abbiamo scelto di invitare illustri ricercatori italiani coinvolti in prima persona nelle moderne applicazioni delle cellule staminali in terapia. Sarà un vero e proprio festival della scienza nel quale i ragazzi saranno i protagonisti di una giornata che vuole essere motivo di coinvolgimento, ispirazione e divertimento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla d'Annunzio torna UniStem day, giornata internazionale di divulgazione della ricerca sulle cellule staminali

ChietiToday è in caricamento