menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Detenuti e studenti si sfidano a scrivere la più bella lettera d'amore

Giovedì, al teatro Fenaroli di Lanciano, la premiazione del concorso giunto alla sesta edizione per i detenuti di tutta Italia

La direzione del carcere di Villa Stanazzo, a Lanciano, ha indetto il concorso Lettere d'amore dal carcere, in collaborazione con l'associazione Emozioni naturali. La cerimonia di premiazione della sesta edizione si terrà giovedì 13 dicembre, alle ore 10, al teatro Fenaroli di Lanciano. L'iniziativa, rivolta ai detenuti di tutti gli istituti penitenziari d'Italia, quest'anno si è arricchita di una sezione dedicata agli studenti delle scuole superiori di Lanciano.

Verranno lette le lettere vincitrici del concorso e quelle menzionate dalla giuria, composta da operatori penitenziari e personalità della cultura del territorio. Interverranno gli studenti delle scuole superiori. 

Il carcere riduce il contatto fra i detenuti e le persone da loro amate, ne contingenta i tempi e gli spazi. Quando questo accade, l'animo umano esprime i sentimenti più puri. Nel caso del concorso, a fissare questi sentimenti rimane ancora la scrittura, che ormai nella società contemporanea non trova più spazio, surclassata da una comunicazione essenziale, fredda e immateriale. 

Per il suo alto valore, il concorso è stato insignito della medaglia del presidente della Repubblica. La cerimonia di premiazione è stata patrocinata dal Comune e compartecipata da Banca per banca. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento