menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Dipingere ai confini della società", la mostra al palazzo della provincia

In esposizione i quadri di un detenuto e di un ex detenuto della casa circondariale di Chieti

Carlo e Tamerlano dal carcere alle mostre. Si intitola “Dipingere ai confini della società” l’esposizione di opere che verrà inaugurata venerdì 17 giugno a palazzo della Provincia.

Un evento voluto dall’associazione Culturale FareAbruzzo, presieduta dall’avvocato Simona Di Iorio, in collaborazione con la direzione della Casa Circondariale di Chieti. In mostra le opere dei due artisti, uno ancora in carcere l’altro, ex detenuto.

“L’idea della mostra è nata proprio da alcune incantevoli tele che Tamerlano D'Amico affisse nella sala avvocati del carcere di Chieti – raccontano Di Iorio e la dottoressa Basilisco, responsabile dell’area educativa della casa circondariale di Madonna del Freddo - La storia intrecciata dal D’Amico con il carcere di Chieti è una storia sino ad oggi a lieto fine: l’artista al termine della pena detentiva ha donato al carcere diverse opere ed in varie circostanze, anche recenti, ha collaborato per I'allestimento di alcuni spettacoli".

Carlo Di Camillo invece, attualmente detenuto nella casa circondariale di Chieti, è un autodidatta che ha iniziato a dipingere durante la detenzione "per non moririe di inedia tra le pareti di una cella" dice. Passa le sue giornate in carcere a dipingere, a ritoccare le sue opere, a pensarne di nuove. "Il carcere di Chieti non è un esempio di architettura moderna - aggiungono Di Iorio e Basilisco - gli spazi non sono molti, ma la passione e la serietà con la quale le persone che lavorano nell'istituto, con le diverse professionalità credono nel lavoro che svolgono ha reso possibile recuperare una stanza per adibirla completamente a laboratorio dell’artista, che sconta la pena dipingendo. L'associazione Voci di dentro, attiva da più di un decennio nel carcere di Chieti, gli consegna costantemente il materiale per dipingere”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento