menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nosenzo suona per i detenuti del carcere di Chieti

Originale inziativa proposta dalla direzione della casa circondariale di Madonna del Freddo. L'eclettico cantautore e chitarrista si esibirà lunedì prossimo

Alessandro Nosenzo, l’eclettico cantautore e chitarrista pescarese, si esibisce in concerto live al carcere di Chieti.

Lunedì 21 marzo alle 14, canterà sul palco del teatro con i suoni avvolgenti della sua musica originale i brani del suo nuovo E.P. “Io vengo dal sud”. Il giovane artista di “da Rancitelli alla musica”  ha deciso di offrire il concerto ai detenuti del carcere di Chieti, raccogliendo l’invito del direttore della Casa Circondariale Giuseppina Ruggero, del Comandante Alessandra Costantini e del Capo Area Educativa Stefania Basilisco.

“La direzione – si legge in una nota della Casa Circondariale di Madonna del Freddo - crede che il concerto e la presenza dell’artista in carcere possa costituire un’ulteriore occasione di presentare un esempio positivo,  di chi canta dei valori in cui crede e riscatta” sé stesso, emergendo dalla normale fragilità, grazie alla voglia di seguire i propri sogni ed i propri talenti”.
L’artista al termine del concerto si unirà allo staff della casa circondariale per un contest di incontro con i detenuti e le detenute.

“Sono felice di avere l’occasione di offrire la mia musica che canta di libertà, di vita, amore e poesia, a chi vive in una condizione di sofferenza e si sente ai margini di tutto” il commento del musicista Alessandro Nosenzo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento