Startcup Abruzzo: la business competition rivolta a StartUp e SpinOff universitari

Sono 36 le candidature pervenute, ora in corso di valutazione per concorrere al premio nazionale per l’innovazione e alla finale della StartCup Abruzzo

In palio 110mila euro di montepremi, costituito da 20mila euro da parte della Camera di Commercio Chieti-Pescara, 20mila euro dalla Regione Abruzzo e altri 70mila euro dagli sponsor. Questi i numeri per la seconda edizione di StartCup Abruzzo 2020, competizione che intende favorire la creazione di nuove imprese nella nostra regione, selezionando e accelerando i migliori progetti ad alto contenuto tecnologico, provenienti da Università ed Enti di Ricerca locali. Con questa edizione, l’Abruzzo partecipa per il secondo anno alla business competition che, annualmente, si svolge nelle regioni aderenti al PNICube, l’associazione che riunisce Università e Incubatori universitari italiani.

StartCup Abruzzo 2020 vede la presenza della Camera di Commercio Chieti Pescara, dell’Agenzia di Sviluppo della Camera di Commercio Chieti Pescara e della Regione Abruzzo tra i soggetti promotori, insieme al PoliHub – Innovation Park&Startup Accelerator del Politecnico di Milano e all’Associazione Innovalley, e coinvolge tutti gli Atenei Abruzzesi. L’Università degli Studi “G. d’Annunzio” di Chieti, l’Università degli Studi dell’Aquila, l’Università degli Studi di Teramo, il Gran Sasso Science Institute e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale” hanno, infatti, aderito a questo partenariato che mira a rafforzare le relazioni tra enti di ricerca, istituzioni e realtà imprenditoriali.

Sono 36 i progetti candidati da StartUp e SpinOff universitari, di cui 12 in fase di presentazione dell’idea imprenditoriale, 14 arrivati alla fase di realizzazione del prototipo, 2 con il prodotto finito e 8 con una propria rete commerciale attiva; 6 i progetti in possesso di brevetto. Tra questi verranno quindi selezionate le 10 startup che parteciperanno alla fase finale, tre delle quali andranno anche al PNI. 110mila euro è il valore complessivo dei premi, in denaro o in servizi in kind, di cui 20mila euro da parte della Camera di Commercio di Chieti Pescara e 20mila euro da parte della Regione Abruzzo come premi finali.

“La Camera di Commercio ha aderito con convinzione a questo progetto perché ritiene che StartCup Abruzzo rappresenti una grande occasione per la crescita del nostro territorio ma, soprattutto, per la valorizzazione dei nostri giovani talenti al fine di arginare il fenomeno della fuga di cervelli all’estero ed elevare il tasso di digitalizzazione del sistema economico regionale” commenta il presidente Gennaro Strever. “La crisi generata dal Corona Virus e le risorse che arriveranno grazie al Recovery Fund potrebbero però ribaltare questo scenario mettendo a sistema innovazione, ricerca universitaria e strategia istituzionale”.

“L’Agenzia di Sviluppo della Camera di Commercio Chieti Pescara partecipa con entusiasmo a questa iniziativa che ha lo scopo di valorizzare i giovani cervelli, facendo rete con tutto il territorio e mettendo a sistema il mondo delle Università e quello camerale” continua Letizia Scastiglia, Presidente Agenzia di Sviluppo “Nel nostro DNA c’è la diffusione della cultura di impresa, attraverso una rosa di servizi che combinano innovazione, internazionalizzazione e trasferimento tecnologico”.

“La Regione Abruzzo ha scelto di sostenere la StartCup Abruzzo che ha l’obiettivo di liberare talenti, creatività, tecnologia nel sistema universitario abruzzese” ha detto il Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri. “Vogliamo supportare la nascita di una nuova classe di aziende che lavori sulla tecnologia per sviluppare servizi, rendendo più competitive le imprese con la creazione di un campus tecnologico in cui trovino spazio le migliori menti digitali della nostra regione, quei ‘cervelli in fuga’ che invece devono lavorare in Abruzzo per dare concretezza a progetti che, dopo la pandemia, possono aiutare le persone".

Tra le realtà che hanno scelto di accompagnare l'iniziativa c'è Invitalia, l'Agenzia nazionale del ministero dell'Economia per l'attrazione degli investimenti e per lo sviluppo d'impresa: il 4 novembre, in un evento online alla presenza del Responsabile del Sistema Invitalia Start-Up Massimo Calzoni, saranno presentati all’Ecosistema dell’Innovazione che sta nascendo attorno a StartCup Abruzzo tutti gli strumenti per la nascita di nuove imprese, come Resto al Sud, Smart&Start Italia, Nuove Imprese a Tasso Zero e il Nuovo Smart Money proprio dedicato alle StartUp.

L'appuntamento è per il 20 novembre nella finale regionale di StartCup Abruzzo 2020 (che nel rispetto delle misure indicate nel nuovo Dpcm si svolgerà in modalità digitale), per scoprire i nomi delle startup vincitrici dei naming prize stanziati dagli sponsor e di quelle vincitrici dei premi monetari. Anche in quell’occasione un momento sarà dedicato all’illustrazione di tutte le opportunità in campo per il sostegno dei progetti più innovativi del territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

Torna su
ChietiToday è in caricamento