rotate-mobile
Economia Lanciano

I treni di Sangritana per connettere i porti del Mar Egeo al nord Europa [VIDEO]

L'azienda frentana avvia un nuovo servizio in collaborazione con la tedesca CargoBeamer: i semirimorchi arrivano con le navi della Grimaldi e Sangritana li trasporta in treno da Bari a Domodossola. Il presidente Amoroso: "Alleggeriamo il traffico anche sul tratto abruzzese della A14"

Nuova sfida per la Sangritana nel settore della logistica sostenibile. L'azienda pubblica abruzzese, che ha sede a Lanciano, ha firmato un contratto di trasporto, lo scorso 13 febbraio a Francoforte, con la tedesca CargoBeamer per il lancio di un nuovo servizio ferroviario intermodale tra Bari e Domodossola.

I dettagli dell’intero progetto che, oltre ad offrire un nuovo collegamento ferroviario nazionale, più in generale ambisce a connettere i porti del mediterraneo con le regioni della Ruhr (Germania) e del Benelux, sono stati illustrati questa mattina, nel polo museale di Santo Spirito, da Alberto Amoroso, amministratore unico di Sangritana, e Boris Timm, direttore operativo e membro del consiglio d'amministrazione di CargoBeamer, alla presenza del presidente della Tua, Gabriele De Angelis.

I camion viaggiano sulle navi della Grimaldi dai porti del mar Egeo fino a Bari; qui vengono caricati sui treni gestiti da Sangritana e arrivano fino a Domodossola e poi a Kaldenkirchen, in Germania, collegamento che da diversi anni è operato da proprio da CargoBeamer. Grazie alla collaborazione con il gruppo Grimaldi Lines si punta a creare un vero e proprio 'lungo ponte intermodale' tra i porti greci, turchi e albanesi e gli snodi di trasporto nord occidentali europei.

Il servizio, avviato lo scorso 26 febbraio, sarà assicurato 3 volte a settimana e sarà aperto a tutti i tipi di semirimorchi, container, casse mobili, rimorchi silo e frigo, inclusi i trasporti di rifiuti ed in prospettiva anche le merci pericolose.

L'incontro al polo museale

"La collaborazione con CargoBeamer non solo apre nuove strade per Sangritana ma rafforza anche la nostra posizione nel settore del trasporto merci su ferrovia – commenta Amoroso - Giorno dopo giorno, ci confermiamo realtà di livello internazionale e la scelta di un player così importante come Cargobeamer di puntare sulla nostra azienda ci riempie di orgoglio ed è il miglior riconoscimento per tutte le professionalità che lavorano in Sangritana. Un servizio – prosegue l'ad di Sangritana - che oltre ad andare nell’ottica della transizione energetica, offrendo un mirabile esempio di intermodalità, è particolarmente importante per la regione Abruzzo non solo per il ruolo di Sangritana, ma anche per le ricadute positive in termini di riduzione di mezzi pesanti (circa 8 mila ogni anno) sul tratto autostradale abruzzese della A14 interessata da cantieri che ne limita fortemente la fruibilità”.

All’incontro hanno preso parte, tra gli altri, Nunzio Savarese del gruppo Grimaldi, Alessandra Giglio, responsabile circolazione area adriatica di Rfi, che ha spiegato le problematiche affrontate per trovare una traccia oraria performante ad un treno di quasi mille chilometri che attraversa l’intero Paese, ed Alberto Lacchini, direttore generale di Railpool che ha permesso a Sangritana, grazie ad un lungimirante accordo sottoscritto nella primavera del 2022, di farsi trovare pronta a questo appuntamento con locomotive di ultimissima generazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I treni di Sangritana per connettere i porti del Mar Egeo al nord Europa [VIDEO]

ChietiToday è in caricamento