rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Economia Lanciano

Intitolati a Gabriele D'Annunzio e Ignazio Silone i due nuovi elettrotreni dell'azienda Tua [FOTO]

Presentazione oggi a Lanciano di due dei nove Coradia Stream 2.0 della Alstom. Il presidente Marsilio: "In quattro anni e mezzo raddoppiata la flotta con un investimento di 55 milioni di euro"

Sono intitolati a Gabriele D'Annunzio e Ignazio Silone i due nuovi elettrotreni Coradia Stream 2.0 della Alstom, che la Tua ha presentato questa mattina a Lanciano. In tutto ne arriveranno nove per un investimento sul rinnovo della flotta pari a circa 55 milioni di euro..

Alla presentazione, tenuta questa mattina nella stazione ferroviaria di via Bergamo, era presente il governatore della Regione Abruzzo Marco Marsilio.

“Il principale investimento in una azienda sono le risorse umane. Cioè, mettere le persone giuste al posto giusto - ha detto il presidente della giunta regionale, Marco Marsilio - Quattro anni e mezzo fa siamo partiti con un’azienda che aveva otto treni vecchi, buona parte dei quali anche vandalizzati dalle scritte e sporchi. Un’autentica croce per i pendolari. Entro il 2025, arriveremo addirittura a 20 treni. Non posso che complimentarmi con il management di Tua, a cominciare dal presidente De Angelis, per proseguire con il direttore del settore ferro Dolfi e con il direttore generale Di Pasquale. È un orgoglio vedere questa quadra al lavoro - ha proseguito Marsilio – ed è vincente anche la scelta di tornare a produrre un magazine, un foglio di informazioni che aiuti a dialogare con gli utenti. Questi due treni porteranno i nomi di Gabriele D’Annunzio e di Ignazio Silone, due dei più grandi scrittori e poeti della storia della nostra terra e non è un caso visto che sono treni destinati anche ad uscire fuori dai confini dell’Abruzzo”.

“Stiamo espandendo il nostro servizio di trasporto ferroviario anche nell’ottica di collegare meglio l’Abruzzo, con l’intento di farlo uscire da una situazione di marginalità nella quale negli ultimi decenni, oggettivamente, si era infilato – continua Marsilio - È un lavoro difficile che non si fa certo in un giorno. Ringrazio Trenitalia per avere accolto le nostre sollecitazioni. Infatti, dopo aver ottenuto subito questi due treni, a breve arriverà un terzo treno e poi ulteriori sei treni. Almeno due a cavallo tra la fine dell’anno e l’inizio dell’anno prossimo. A questi nove treni, nuovi di zecca, si aggiungeranno l’acquisto di altri tre treni da una compagnia ferroviaria umbra nell’ottica di incrementare anche l’offerta turistica. Insomma, un programma di potenziamento dell’attività della divisione ferroviaria anche sulle linee turistiche. In particolare, quella del Sangro – ha aggiunto – mano a mano che i lavori lungo la Fondovalle Sangro restitueranno pezzi di ferrovia fino a Castel di Sangro. L’obiettivo è arrivare lì e chiudere un fantastico anello turistico ferroviario con la linea che poi da Castel di Sangro, tramite Roccaraso, ridiscende a Sulmona. Un’altra tratta, oggi gestita dalla Transiberiana, è quella, inaugurata di recente, che parte da Lanciano e arriva nel Parco regionale Velino Sirente. Spero che la richiesta dell’utenza faccia incrementare il numero delle corse e le frequenze settimanali. Intanto, si è partiti con una frequenza quindicinale”.

“Siamo molto soddisfatti di questo investimento – ha commentato il presidente di Tua, Gabriele De Angelis – perché siamo di fronte a dei veicoli ferroviari molto performanti, il cui consumo energetico è ridotto del 30 per cento rispetto alla generazione precedente di elettrotreni. Una particolare cura è focalizzata sul confort per i passeggeri: all’interno dei convogli a quattro casse sono posizionati 30 monitor da 24’’ per le informazioni di viaggio, oltre al sistema di videosorveglianza. Sono presenti, infatti, 32 telecamere 'live' e il contapersone, la climatizzazione è regolata in automatico in base al numero di passeggeri. I nuovi treni presentano un sistema di illuminazione a led”. Il nuovo treno elettrico può raggiungere una velocità massima di 160 km/h e ospitare circa 530 persone, con oltre 300 posti a sedere. Friendly ma soprattutto ecologici. Le caratteristiche tecniche dei nuovi Coradia Stream 2.0 della TUA parlano chiaro.

“I nostri nuovi elettrotreni rispondono alla politica di sostenibilità ambientale e sono riciclabili fino al 97 per cento – ha spiegato il presidente della Tua – un aspetto assolutamente rilevante per noi che, in tutte le aree aziendali, abbiamo intrapreso un discorso orientato alla transizione energetica. Questi treni consentono la massima accessibilità per le persone a ridotta mobilità, è previsto un passaggio open space e senza gradini tra le carrozze”.

“L’implementazione della nostra flotta da 9 a 20 convogli che andrà a concretizzarsi nel medio periodo è sinonimo di dinamismo prospettico di quest’azienda – ha aggiunto il direttore Dolfi - Abbiamo anche ottenuto il titolo di soggetto responsabile della manutenzione ai sensi della legislazione europea e stiamo lavorando sia per potenziare l’asset manutentivo che per avviare un discorso che dia futuro alla tratta storica che collega Fossacesia ad Archi a Castel di Sangro. I risultati raggiunti – ha concluso Dolfi – sono il frutto di una sinergica attività di collaborazione con il socio unico della Tua, la Regione Abruzzo, col partner che gestisce il trasporto pubblico locale regionale, Trenitalia”.

All’evento di Lanciano hanno partecipato, tra gli altri, il consigliere delegato alla ferrovia della Tua Pasquale Di Nardo, il direttore generale Maxmilian Di Pasquale oltre ai vertici della Alstom Ferroviaria. I nuovi elettrotreni inizieranno a circolare non appena saranno completati tutti gli adempimenti di natura amministrativa quelli di natura formativa che riguarderanno il personale della Tua che espleta mansioni di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intitolati a Gabriele D'Annunzio e Ignazio Silone i due nuovi elettrotreni dell'azienda Tua [FOTO]

ChietiToday è in caricamento