menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riunione sulla vertenza Honeywell, ma manca la Regione e la Fiom attacca: "Inaccettabile, vogliamo risposte"

Il sindacato, insieme a Fim e Uilm, ha chiesto un incontro per la prossima settimana "con risposte concrete

Si è tenuta in videoconferenza, questa mattina, la riunione sulla vertenza della ex Honeywell di Atessa.

Un incontro che il segretario generale della Fiom Cgil Chieti, Alfredo Fegatelli, definisce "deludente" e accusa: "Ci aspettavamo risposte concrete, ma l’assenza degli assessori non trova giustificazioni".

"Dopo l’incontro al ministero dello Sviluppo economico svoltosi a giugno con la presenza degli assessori della Regione - incalza - oggi scopriamo che la Regione vuole ancora capire come sta la situazione. Questo atteggiamento - accusa - è offensivo per i lavoratori e le loro famiglie che sono in attesa di risposte. Oggi, dopo circa 5 mesi, ci saremmo aspettati almeno la presentazione dei piani formativi come da impegni presi".

"Riteniamo tale atteggiamento - dice - irriguardoso nei confronti dei lavoratori che si aspettavano risposte concrete. L’indolenza della Regione rischia di compromettere il percorso di ricollocazione faticosamente ottenuto dai lavoratori attraverso la lotta. La Fiom giudica inaccettabili questi atteggiamenti di lassismo istituzionale che rischiano solo di arrecare ulteriori danni ai lavoratori".

Il sindacato, insieme a Fim e Uilm, ha chiesto alla Regione un incontro per la prossima settimana "con risposte concrete".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento