menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sessuale in spiaggia: 21enne condannato a 4 anni

I fatti a novembre scorso quando costrinse una 68enne che si trovava su una spiaggia a Ortona da sola a compiere atti sessuali

Un 21enne somalo è stato condannato dal giudice del tribunale di Chieti a quattro anni e otto mesi di reclusione e cinque di interdizione dai pubblici uffici per violenza sessuale e lesioni nei confronti di una donna di 68 anni di Ortona.

I fatti risalgono a novembre dell'anno scorso: la signora si trovava su una spiaggia in contrada Ripari quando il giovane l'aveva bloccata sulla sabbia, facendole sbattere la testa su grosse pietre, costringendola a compiere atti sessuali. La donna per fortuna era riuscita a divincolarsi, rifugiandosi in acqua. Nel frattempo erano arrivati i carabinieri che avevano subito arrestato il giovane somalo, che si trova in Italia con lo status di protezione sussidiaria. La signora era finita al pronto soccorso di Lanciano con lesioni personali guaribili in 30 giorni.

Ieri si è svolto a Chieti il processo con rito abbreviato nei confront di Shaeb Nuur Saleban, attualmente rinchiuso nel carcere di Teramo dove è detenuto. La vittima, che era presente in tribunale, non si è costituita parte civile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento