rotate-mobile
Cronaca Lanciano

Violenze sulla figlia dell'amica conosciuta in chat, condannato un 39enne

Due anni e sei mesi di reclusione ad un uomo di origine campana. I fatti risalgono all'estate del 2015

Un uomo di 39anni, di origine campana ma residente a Vasto, è stato condannato a due anni e sei mesi per atti di libidine nei confronti di una ragazzina di 12 anni residente nel lancianese. L’uomo era stato arrestato un anno fa con l’accusa di violenza sessuale. Il pm aveva chiesto 6 anni di reclusione.

I fatti contestati all’imputato risalgono all’estate del 2015, poco dopo aver conosciuto la madre della ragazzina su una chat col falso nome di Antonello Rossi. Il tribunale collegiale di Lanciano ha anche risarcito la mamma, costituitasi parte civile, con 10 mila euro.

Nel 2013 l’uomo era stato condannato anche a Vasto per reati analoghi su minore.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenze sulla figlia dell'amica conosciuta in chat, condannato un 39enne

ChietiToday è in caricamento