menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Appoggiati a me”, 60enne a giudizio per violenza su minore mentre fa il bagno

La ragazza di 15 anni era in acqua quando l'amico di famiglia avrebbe iniziato a palpeggiarla

LANCIANO – Un uomo di 60 anni è stato rinviato a giudizio con l’accusa di violenza sessuale su una ragazzina di 15 anni. I fatti risalgono all’estate scorsa: la giovane, figlia di amici di famiglia, stava facendo il bagno a Fossacesia marina: dopo una nuotata faticosa la ragazza era sfinita e l’uomo si era offerto di sorreggerla per aiutarla a tornare a riva.

"Appoggiati a me, ti sorreggo io" le avrebbe detto. Ma a quel punto, secondo l’accusa, avrebbe cominciato a palpeggiarla sul seno e a toccarla. La ragazza si è divincolata ed è tornata in spiaggia scioccata, per poi raccontare l’episodio a casa. Il gup di Lanciano ha chiesto il rinvio a giudizio per il 60enne, il processo è fissato a dicembre.

Secondo la difesa la giovane avrebbe equivocato il tentativo di salvataggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento