Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Casalincontrada

Casalincontrada: i vincitori del concorso fotografico sulle case di terra

Una fotografa portoghese vince l' XI Concorso Fotografico Internazionale. La premiazione avverrà nel corso della "Festa della terra" in programma dal 16 al 22 settembre

La fotografa portoghese Agata Terrao ha vinto l’XI Concorso Fotografico Internazionale “Le case di terra, paesaggio di architetture” .

La giuria, presieduta dal celebre architetto olandese Sjiap Holst, riunita oggi presso Villa De Lollis di Casalincontrada, ha assegnato il primo premio del prestigioso concorso all’opera “Life in desert 1”, una splendida immagine di un ampio servizio sulle costruzioni in terra cruda realizzato dalla fotografa portoghese in Namibia e in Angola.


Dell’opera vincitrice, la giuria ha sottolineato la “suggestiva composizione di forme e sfumature di toni freddi, creati con la terra, associata ad una buona qualità dell’immagine”.
 Al secondo posto si è classificata la fotografa umbra Eliana Baglioni con l’immagine intitolata “Dettagli 1”, scattata in Argentina. Al terzo posto il fotografo veneto Samuele Boldrin, con “Sudan n.3”.
Cinque le foto “segnalate” dalla giuria: 1: “Friends”, foto ambientata in India, del fotografo indiano Chandan Dey; 2: “Dettagli 4” (Spagna) di Eliana Baglioni; 3: “Ancient majesty” (Marocco) delle abruzzesi Cristina D’Agostino e Ilaria Verratti; 4: Thirsty” (India) dell’indiano Sudipto Das; 5: “Trulli” (Turchia) di Antonio Martorella.

In totale sono state 146 le immagini in concorso inviate da 47 fotografi di 16 paesi: Angola, Argentina, Brasile, Guatemala, India, Israele, Italia, Madagascar, Mali, Marocco, Senegal, Spagna, Sudan, Tibet, Turchia, Uruguay.

Da queste foto, attraverso selezioni progressive, la giuria (formata, oltre che dal presidente Sjap Holst, dai fotografi Giovanni Sacchetti e Paolo Dell’Elce, e dagli architetti Stefania Giardinelli e Pierluigi Gentile) ha scelto le otto ritenute migliori, secondo vari criteri di giudizio, privilegiando la documentazione sulla costruzione in terra cruda e la tecnica fotografica. Infine, ogni giurato ha stilato una sua personale classifica assegnando un punteggio alle otto foto finaliste.  La foto vincitrice e la graduatoria finale sono stati definiti con il criterio del massimo punteggio raggiunto sommando quelli dei cinque giurati.  
La cerimonia di premiazione del Concorso Fotografico Internazionale “Le case di terra, paesaggio di architetture” si terrà nel corso dell’annuale “Festa della terra” che si svolgerà a Casalincontrada (Ch) dal 16 al 22 settembre prossimo. Una mostra allestita a Villa De Lollis raccoglierà, per tutta la durata della “Festa della terra”, un’ampia selezione delle fotografie inviate al Concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casalincontrada: i vincitori del concorso fotografico sulle case di terra

ChietiToday è in caricamento